ASCOLTA RLB LIVE
Search

‘Il cameriere dentro al tubo’ di Libero Teatro, 10 anni di Filo

Il calapranzi di Harold Pinter è, senza ombra di dubbio, uno dei più rappresentati classici del teatro contemporaneo.

COSENZA –  Il Filo DI Sophia stasera e domani sera, vedrà in scena ‘Il cameriere dentro al tubo’. Tra dramma dell’assurdo d’ispirazione beckettiana e gangster story, il testo è una fitta trama di doppi sensi, trovate linguistiche ironiche, repentini cambi d’umore, dialoghi al limite del non-sense, il tutto calato in un’idea drammaturgica essenziale: due killer (Gus e Ben – protagonisti della pièce) chiusi in una stanza, aspettano che dall’alto arrivino le istruzioni sul da fare. Una versione, nel rispetto di tutte le intenzioni dell’autore, che cerca di rinnovare le suggestioni originali, calandole in uno scenario contemporaneo: tute e pantaloni oversize, giubbotto e berretto da baseball prendono il posto di abiti scuri e cravattini, vesti con le quali, spesso, sono sempre stati presentati i protagonisti de Il calapranzi. Lo spirito è di continua ricerca, in cui ai corpi e alle voci degli attori (nella nostra versione due attrici) ricostruiscono a ogni replica la loro versione di questo capolavoro del teatro in cui possiamo ritrovare tutto e anche di più: il rapporto con il potere, la lealtà e il tradimento, l’assurdità della condizione umana, l’analisi lucida dei rapporti tra esseri umani, in una logica del racconto ironica e allo stesso tempo crudele e perturbante.