ASCOLTA RLB LIVE
Search

Zuppa molecolare di zucca e aceto balsamico

Questo antipasto è molto sfizioso e particolare. Creeremo una zuppa con l’aiuto della gomma gellano, un prodotto ottenuto dalle alghe che ci aiuterĂ  ad ottenere un composto gelatinoso.

 

Ingredienti per una sfoglia

500 grammi di zucca
200 ml di brodo vegetale
3 cucchiaini di gomma gellano
10 cl d’olio di oliva
Aceto balsamico q.b.
40 grammi di granella di pistacchi
100 grammi di scaglie di pecorino
sale e pepe q.b.

Preparazione

Iniziamo prendendo il nostro pezzo di zucca ed avvolgiamolo in carta d’alluminio, preriscaldiamo il forno a 200 gradi e mettiamo il pezzo di zucca in una teglia. Inforniamolo per 30 minuti circa.

Passato questo tempo leviamo la zucca dal forno, facciamola raffreddare un pò e poi con l’aiuto di un cucchiaio mettiamo la polpa in una ciotola. Aggiustiamo di sale e pepe e aggiungiamo i pistacchi e un pò di aceto balsamico.

Prendiamo una pentola e aggiungiamo il brodo vegetale portiamolo ad ebollizione e aggiungiamo la polpa di zucca condita e facciamo riscaldare un pò.

A questo punto possiamo mettere la gomma gellano; giriamo con una frusta, portiamo il nostro composto di nuovo ad ebollizione e lasciamolo so-bollire per circa 2 minuti. La gomma gellano è una povere sempre ricavata dall’alga come l’agar agar, solo che questa può arrivare fino a temperature di 120 gradi , e ciò permette di poter servire il nostro piatto caldo.

A questo punto prendiamo 4 coppette di media grandezza e dividiamo il composto facendolo raffreddare con calma. Quando avremmo ottenuto una crema ben compatta e gelatificata, l’effetto gelatina poi con i pezzi di pistacchi all’interno sarĂ  molto particolare e bello da vedere.

Nel frattempo prendiamo il pancarre e riscardiamolo in padella, oppure tostiamolo con il tostapane.

Sforniamo la zuppa , mettiamola sopra le fettine dipancarre, un filo di olio e le scaglie dipecorino, il nostro antipasto e pronto.

Abbinamento vini

Io abbinerai questa zuppa rivisitata di zucca con un vino rosso giovane un novello, tipico di questo periodo e particolare ma molto aromatico in bocca.