ASCOLTA RLB LIVE
Search

Risotto ai funghi porcini con crema di pistacchi

Questa settimana, scopriamo la tipica ricetta del risotto ai funghi porcini con una mia personale aggiunta: la crema di pistacchi. Il tutto renderà il piatto un pò più particolare e gustoso.

 
 

Ingredienti per quattro persone:

320 gr di riso Carnaroli di Sibari
10 gr di funghi secchi
40 gr di burro
40 gr di pistacchi sgusciati
un ciuffo di prezzemolo tritato
pepe nero macinato q.b.
400 gr di funghi porcini freschi
3 cucchiai di olio d’oliva extra vergine
1 litro di brodo vegetale
sale q.b.

Preparazione

Iniziamo preparando la crema di pistacchi mettendo all’interno di un bicchiere per mixer i pistacchi, tre cucchiai di acqua e uno di olio d’oliva. Poi frulliamo tutto con il mixer fino ad ottenere una crema densa e mettiamola da parte.

Passiamo alla pulizia dei funghi, eliminando la base terrosa dei gambi ed eventuali parti sciupate. Poi ripassare i funghi con un panno umido. Separiamo i gambi dei funghi dalle cappelle, tagliamole a pezzi, e quindi tritiamo tutto.

Tagliamo poi, le teste dei funghi a fette di media grandezza. Successivamente mettiamo in ammollo i funghi secchi in acqua calda (non bollente) per circa 20 minuti.

Trascorso questo tempo uniamo l’acqua di ammollo dei funghi filtrata con cura, al brodo e riscaldiamo.

Prendiamo ora una padella, e a fiamma vivace facciamo riscaldare il riso (io preferisco tostare il riso a secco senza ulteriore grasso e nemmeno la cipolla). Quando toccandolo risulterà ben caldo, versiamo un mestolo di brodo caldo e a questo punto i funghi (sia i gambi tritati che le cappelle tagliate);

Continuiamo con il brodo, un mestolo per volta. Il riso è un piatto che va coccolato ed il brodo va aggiunto piano, man mano che si assorbe e non tutto in una volta altrimenti si rischia di fare un riso bollito nel brodo.

Facciamo cuocere mescolando di tanto in tanto, e continuando per circa 15 minuti. Aggiungiamo la crema di pistacchi e amalgamiamo tutto. Poi aggiustiamo di sale e pepe (se vogliamo) unendo il prezzemolo tritato, e mescolando ancora per due minuti.

Ed ora possiamo spegnere il fuoco, incorporare le noci di burro al risotto e mantecare saltandolo. Lasciamo riposare un minuto ed ecco che è pronto il risotto da servire.

E’ bene ricordare che la mantecatura del risotto deve avvenire sempre fuori dalla fiamma e prima di mantecare assaggiamo il risotto per capire se è  arrivato a cottura poichè dopo la mantecatura non si può più mettere sul fornello. Il nostro risotto è pronto basta dividerlo in 4 piatti di portata e decorare il tutto con un pò di granella di pistacchi. Serviamo tutto ben caldo!