ASCOLTA RLB LIVE
Search

“Il Pane dell’umanitĂ ”, ad Altomonte la “Gran Festa del Pane” (AUDIO)

Tutto pronto la Gran festa del Pane che si terrĂ  domani, sabato 29 e domenica 30 settembre nel suggestivo borgo di Altomonte.

 

ALTOMONTE (CS) – L’evento è stato presentato questa mattina nella Sala degli Stemmi della Provincia di Cosenza alla presenza del commissario straordinario al Comune di Altomonte il viceprefetto Eufemia Tarsia, il presidente della Provincia di Cosenza Franco Iacucci, Antonio Blandi di Officine delle Idee che organizza la Gran festa del Pane che per questa edizione vede tornare nell’organizzazione Enzo Barbieri imprenditore del gusto e del benessere che ad Altomonte vive e lavora.

Antonio Blandi, direttore artistico dell’evento, ai microfoni di Rlb ha anticipato la valenza del tema “Il Pane dell’UmanitĂ ”; un prodotto sinonimo di bontĂ , solidarietĂ , condivisione, partecipazione e sostenibilitĂ 

ASCOLTA L’INTERVISTA

Il binomio Blandi-Barbieri torna a riunirsi e propone il progetto del “Forno solidale”, una struttura messa a disposizione delle comunitĂ  per preparare il pane; per condividere concretamente un bisogno che caratterizza ogni cultura e che parte da Altomonte con l’intento di espandere il piĂą possibile il concetto che vuole il pane elemento universale di unione tra i popoli.

Saranno due giorni dedicati all’antica tradizione del pane e ai maestri panificatori della Calabria con uno sguardo diretto verso il concetto di “Pane senza confini” e che vede il pane come elemento di unione fra i popoli e i credi senza alcune differenze. Un Pane nel quale si riconosce tutta l’UmanitĂ ; un patrimonio universale che accomuna tutte le tradizioni.

PROGRAMMA

Si parte domani, sabato 29 settembre, alle 10, con l’inaugurazione degli stand a cui seguirĂ  l’apertura dei forni nel centro storico, con la presenza di una selezione di fornai che realizzeranno al momento i loro relativi pani tradizionali. Alle 11.30 inaugurazione del progetto “Il pane senza confini, a lievitazione naturale, culturale e solidale” con fornai professionisti, e aspiranti fornai di diverse culture e con disabilitĂ  impasteranno farina, lievito madre, acqua e sale per dare vita al pane senza confini. Segue la Tavola dell’accoglienza con la degustazione delle pitte casarecce di Altomonte a cui seguirĂ  l’intrattenimento musicale.

Domenica 30 settembre, dopo l’apertura degli stand alle 10, dalle 11.30 si terrĂ  la Tavola dell’accoglienza con degustazione de “il pane senza confini, a lievitazione naturale, culturale e solidale” mentre, nel pomeriggio alle 16, tavola rotonda dal tema “Il Pane dell’UmanitĂ  – Buono, solidale, condiviso, partecipato, sostenibile e solare”. SeguirĂ  la presentazione del progetto “I forni solidali per il pane senza confini” con la degustazione delle pitte casarecce di Altomonte e poi gran finale con la musica.