ASCOLTA RLB LIVE
Search

Musica africana e tarantelle stasera al Festival del Folklore di Castrovillari

L’Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino iniziata il 16 agosto dedica una serata alle colorate danze del Burkina Faso con lezioni di ballo gratuite

 

CASTROVILLARI (CS) – Africa e dintorni, lo spettacolo internazionale del Burkina Faso aprirĂ  a Castrovillari la quarta giornata della 33° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino. L’incessante ritmo dosato di quattro percussionisti di grande esperienza e i ballerini del Gruppo “Faso Tilè du Burkina” attraverso costumi, strumenti e danze, daranno vita ad uno spettacolo dai colori dell’Africa Occidentale. Le antiche leggende, di una cultura multicentenaria, cattureranno il popolo del Festival. L’evento omaggerĂ  un componente del gruppo “CittĂ  di Castrovillari”, Benedetto Marino, scomparso prematuramente.

 

 

A seguire intorno alle 23:00 le lezioni di ballo a cura del gruppo africano. Subito dopo la musica etnica dei “Castrum Sound”, allieterà la serata tra “tarantelle e pizziche”. Durante i giorni del festival che terminerà il prossimo 23 agosto è possibile visitare presso il Teatro Vittoria, la mostra espositiva “33 anni di ricordi” attraverso oggetti, strumenti musicali e costumi tradizionali che hanno fatto grande l’Estate Internazionale del Folklore. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale E.I.F. con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino, della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), lo I.O.V. Italia i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo), Castrovillari Città Festival e l’apporto di sponsor privati.

 

PROGRAMMA DELLA SERATA

21:30 AFRICA E DINTORNI… Spettacolo Internazionale BURKINA FASO. OMAGGIO A BENEDETTO MARINO

23:00 LEZIONI DI BALLO- BURKINA FASO – Via Roma

23:00 TARANTELLANDO E PIZZICANDO a cura dei CASTRUM SOUND – Via Roma