ASCOLTA RLB LIVE
Search

Continua ad Acri la mostra interattiva in cui è vietato non toccare

‘Welcome to the future’. Un simpatico robot accoglie i visitatori del Museo di Arte Contemporanea di Acri.

 

ACRI (CS) – Il MACA (Museo Arte Contemporanea Acri) ospita una delle più grandi mostre interattive in Italia. Un percorso artistico in cui per la prima volta, sembrerà strano, ma è ‘vietato non toccare’. Un invito finalizzato a spronare gli spettatori ad entrare in pieno contatto con le opere. Fino al 29 Ottobre a Palazzo Sanseverino, ad Acri, sarà possibile ammirare le particolari istallazioni robotiche che stupiranno i visitatori reagendo ai vari stimoli di chi attraversa il museo. Emblematica la presenza di un robot/scultura che accoglie gli utenti ripetendo ‘welcome to the future’. Diverse le opere esposte basate su illusioni ottiche costruite con l’utilizzo di semplici oggetti a cui i noti artisti sono riusciti a donare un effetto a dir poco suggestivo. Nel corso dell’estate il MACA ha registrato la presenza di numerosi utenti, ad agosto oltre 500, che attirati dal fascino dell’arte interattiva hanno potuto così conosce anche l’immenso valore artistico culturale del Palazzo con i suoi affreschi e delle sculture in vetro della mostra permanente di Silvio Vigliaturo.

Ale Guzzetti_Dies Irae_2014 resina silicone led circuiti elettronici voci sintetiche cm. 55x40x30 cad.x3 (1)

 

 

LEGGI ANCHE

Al MACA di Acri un’esposizione sull’Arte Interattiva