ASCOLTA RLB LIVE
Search

Politics. La musica angloamericana nell’era di Trump e della Brexit

La relazione tra gli accadimenti storici degli ultimi anni e la variegata produzione musicale che accomuna le due sponde dell’oceano Atlantico analizzata da un esperto di musica cosentino

 

COSENZA – La musica ha sempre avuto la capacitaĚ€ di descrivere i cambiamenti socio-politici che attraversano determinati periodi storici. Gli ultimi anni non fanno eccezione: eventi che stanno segnando le dinamiche sociali come l’elezione di Donald Trump e il referendum sulla Brexit. Due estremi che intersecano problematiche legate alla questione razziale, al tema del gender e all’abuso di potere a sfondo misogino, all’era della post-veritaĚ€ e alle reazioni contro gli attacchi terroristici internazionali. Politics. La musica angloamericana nell’era di Trump e della Brexit, che uscirĂ  il prossimo 18 ottobre per Arcana Edizioni, prova ad analizzare la connessione tra gli accadimenti storici che stiamo vivendo da vicino e un’intensa e variegata produzione musicale che accomuna le due sponde dell’oceano Atlantico. Si tratta di una reazione estetica e concettuale figlia di un passato che va dalla controversa iconoclastia dei Sex Pistols alle ribellioni elettriche contro l’intervento in Vietnam di Jimi Hendrix, passando per le invettive politiche di Bob Dylan e le provocazioni anti-Thatcher degli Smiths. Gli eredi di questa tradizione si muovono attraverso un intricato presente incastrato tra accelerazionismo e realismo capitalista, rivestono la canzone di protesta di nuovi significati, alla luce di un futuro che eĚ€ giaĚ€ passato e diventa retromania, e cercano punti fermi per una societaĚ€ liquida segnata dalla crisi finanziaria del 2008. I vincitori dei Grammy 2018 Lcd Soundsystem e National, PJ Harvey, Moby, Algiers, Kendrick Lamar, i rapper del grime della trap, e tanti altri ancora, ci mostrano come quella che stiamo vivendo sia un’era di incertezze ma, allo stesso tempo, di opere dal forte significato umano e sociale. Con una nota introduttiva di Ernesto Assante, prefazione di Giovanni Ansaldo e postfazione di Stefano Solventi.

 

L’AUTORE FERNANDO RENNIS

Laureato in Lingue e Letterature Moderne con la tesi These Are My Twisted Words: le influenze di T.S. Eliot nell’arte dei Radiohead, Fernando Rennis suona, scrive dal 2009 per testate musicali cartacee e online, è membro della International Association for the Study of Popular Music (Iaspm) e dal 2016 conduce su RLB il programma radiofonico This Is Pop?. Ha pubblicato per Arcana Scream And Shout. La storia e la musica degli Arcade Fire (2017).