idee

Questione rifiuti: al via il Concorso di Idee ”La Calabria che vogliamo”

Domani, alle 17.30, presso la Biblioteca Comunale di Rende, avrà luogo la presentazione del Concorso di Idee promosso dalla sezione Cosenza dell’Associazione Italiana Donne Ingegneri e Architetti.

 

RENDE (CS) – L’AIDIA Cosenza ha deciso di dare voce a tutti e dimostrare che un’azione concreta sulla questione rifiuti è possibile. ”Siamo alla ricerca di idee semplice ma concrete, capaci di dare un contributo alla questione “rifiuti” nella Regione Calabria. Per raggiungere questo obiettivo, le donne ingegneri e architetto partono dai cittadini per coinvolgere le istituzioni. Alla presenza dei rappresentanti della Regione Calabria,i tecnici dell’AIDIA- Cs lanciano la sfida per affrontare la difficile problematica dei rifiuti e trovare soluzioni economiche e di facile attuazione che possano essere applicate nella vita comune, considerando anche gli studi tecnici e la gestione del territorio”. Nel corso della conferenza stampa saranno illustrate tutte le fasi dell’iniziativa: a partire dai requisiti di ammissibilità per la raccolta di idee , al processo di valutazione e alla premiazione finale.

 

Alla conferenza stampa di lancio parteciperanno Domenico Bevacqua, presidente della IV Commissione Ambiente, Francesco Rossi, Assessore alla Pianificazione Territoriale e Urbanistica, Girolamo Giordano, direttore del dipartimento DIATIC-Università della Calabria. L’evento è organizzato con il patrocinio della Fondazione Mediterranea per l’Ingegneria, l’Ordine degli Ingegneri della provincia di Cosenza e la Città di Rende che ospita la conferenza stampa. Il concorso si presenta come un elemento di discussione e condivisione di idee sul territorio e per il territorio, al fine di aumentare la consapevolezza dell’impatto dei rifiuti e avviare un’azione coordinata e collaborativa per uno sviluppo sempre più sostenibile. Sarà possibile trovare il regolamento e maggiori informazioni all’indirizzo https://www.facebook.com/concorsoideerifiutizerorisorsetante/ dal 25 maggio 2016.