“Su Viale dei Giardini scomparsi i cassonetti della differenziata”

La denuncia del consigliere comunale di Rende del M5S Domenico Miceli: “Oltre 40 famiglie rimaste senza servizi”.
 

RENDE – Il consigliere comunale di Rende del Movimento 5 Stelle, Domenico Miceli torna ad attaccare l’amministrazione comunale sulla questione rifiuti. Il pentastellato denuncia in particolare la mancanza di cassonetti nella zona di Viale dei Giardini. “Non basta un titolo – afferma Miceli – per trasformare le cose. Rende finalmente diventa ‘città’, ma solo sulla carta. Nella realtà i cittadini vivono gli stessi disagi di sempre grazie a un’amministrazione assente che non difende i diritti, figuriamoci se li garantisce. L’ultimo caso si è registrato a Viale dei Giardini, dove da una settimana a questa parte sono scomparsi i cassonetti della differenziata a servizio di oltre 40 famiglie, mentre altri sono stati sostituiti con contenitori notevolmente più piccoli, con il conseguente e inevitabile conferimento della spazzatura al di fuori dei cassonetti, sempre pieni. I disagi creati ai circa mille abitanti del Viale sono enormi, ma le vibrate proteste dei cittadini sono rimaste lettera morta”.
 

“Residenti di Viale dei Giardini buoni solo per pagare tributi”

“Dall’amministrazione – rende noto il consigliere comunale – hanno spiegato che la rimozione si è resa necessaria per sostituire i cassonetti rotti in altri quartieri della città, a dimostrazione del fatto che i residenti del Viale sono considerati alla stregua di semplici portafogli: buoni solo per pagare tributi, paradossalmente con l’aggravio dell’aumento della Tari. Ma di servizi neanche a parlarne. E’ atavico ormai il problema delle buche, con le strade del quartiere che non vengono asfaltate da tempo immemore, mentre anche il ponte di collegamento con Commenda, promesso da tutte le amministrazioni succedutesi finora, è rimasto solo l’ennesima promessa elettorale. Manna intervenga tempestivamente sulla società che gestisce in proroga il servizio di raccolta dei rifiuti e faccia ripristinare al più presto i cassonetti nel popoloso quartiere di Viale dei Giardini. Nei prossimi giorni affronteremo altri problemi che affliggono i residenti di questa zona che solo una politica miope, negli ultimi 20 anni, ha reso un quartiere dormitorio, quando con le dovute accortezze strutturali, potrebbe diventare punto di snodo importante”.