I cani randagi invadono nuovamente l’Unical: “studenti aggrediti e terrorizzati”

A renderlo noto “Rinnovamento è Futuro” che chiede un incontro con il sindaco del Comune di Rende affinché venga istituita un’area attrezzata per accogliere i randagi e prendersene cura

 

 

 

ARCAVACATA (CS) – “Con il Campus quasi deserto, si è nuovamente ripresentato il problema del randagismo. Abbiamo ricevuto nei giorni scorsi diverse segnalazioni di studenti aggrediti nelle scorse settimane e terrorizzati dalla presenza di cani randagi nei nostri quartieri”, scrive in una nota “Rinnovamento è Futuro”.

“Per questo motivo, abbiamo chiesto un incontro al Sindaco del Comune di Rende, all’Assessore con delega alla Polizia Municipale e al Magnifico Rettore per chiedere una pronta soluzione del problema e avanzare una nostra proposta. Difatti, – proseguono – oltre a pensare alla sicurezza degli studenti, abbiamo a cuore anche le sorti dei nostri amici a quattro zampe e di tutti gli Studenti che li hanno sempre avuti a cuore”.

Un’area per accogliere i randagi

“Per questo chiediamo che venga istituita un’area attrezzata nel Campus per accogliere i cani randagi e permettere a studenti volontari di continuare a prendersene cura in tutta sicurezza”, conclude Rinnovamento è Futuro.