Rende, al comando della compagnia carabinieri arriva una donna

L’Ufficiale è la prima donna a ricoprire l’incarico di Comandante di Compagnia in Calabria, è il capitano Mariachiara Soldano: «affronterò questa nuova esperienza con serenità, equilibrio e tanta motivazione»

 

RENDE – «Sono particolarmente onorata di questo prestigioso incarico, e orgogliosa di essere entrata a far parte di questa comunità che ho avuto modo di conoscere in questi giorni». Sono le prime dichiarazioni del Capitano Mariachiara Soldano, neo comandante della Compagnia di Rende, e prima donna ad assumere in Calabria il comando di una Compagnia Carabinieri, un incarico di prestigio e pregno di responsabilità. L’Ufficiale, 30enne, di origini pugliesi, ha frequentato l’Accademia Militare di Modena, completando il percorso di studi alla Scuola Ufficiali di Roma, dove ha conseguito le lauree in Giurisprudenza e Scienze della Sicurezza interna ed esterna. Subentra al Capitano Sebastiano Maieli, trasferito presso il Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Lucca.

Ha svolto servizio nel Lazio, quale Comandante di Plotone/insegnante presso la Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri di Velletri, per poi essere impiegato in Sicilia per quattro anni, dapprima con l’incarico di Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile di Modica e poi di quello di Ragusa. La significativa esperienza già maturata nel corso dei pregressi impegni professionali costituiscono la solida base da cui partire per operare in un territorio, quale è quello facente capo alla Compagnia di Rende ed alle dieci Stazioni Carabinieri dipendenti, particolarmente sensibile sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Territorio impegnativo,

Nelle parole del nuovo Comandante c’è tutto l’impegno e la determinazione nell’occuparsi del territorio: «E’ un territorio a maggior impegno operativo e il mio lavoro sarà quello di concentrare le risorse con grande passione per consolidare quella fiducia che la popolazione di questi territori accorda all’Arma dei carabinieri già da anni. Una comunità attiva, operosa, – ha proseguito il capitano Mariachiara Soldano – dinamica e rivolgo il mio saluto a tutta la cittadinanza. So che quest’incarico porta con se, doveri e responsabilità particolarmente sensibili, ma affronterò questa nuova esperienza con serenità equilibrio e tanta motivazione».

A dare il benvenuto al Capitano Soldano anche il comandante provinciale dei Carabinieri di Cosenza Piero Sutera: «riponiamo una grande fiducia nel capitano Soldano, impegnata per la prima volta in questo incarico e soprattutto in Calabria, territorio molto sensibile dal punto di vista dell’ordine e della sicurezza pubblica; poi in una Compagnia, quella di Rende, che evidentemente è chiamata ad operare in territori dove i fenomeni richiedono un approccio in termini di sensibilità e vicinanza alla popolazione, ma anche di presenza sul territorio particolarmente importante. Siamo sicuri – ha proseguito Sutera – che riusciremo a continuare nell’alveo dell’impegno della vicinanza della prossimità dimostrata al cittadino anche nei prossimi anni e il mio più grande in bocca al lupo al Capitano Soldano».

Il sindaco di Rende “un cambiamento culturale”

“Siamo lieti che alla guida della caserma della nostra città ci sia da oggi una donna, segno tangibile che la presenza femminile in contesti decisionali sia sinonimo di un reale cambiamento culturale” ha affermato il sindaco di Rende Marcello Manna che rivolge i suoi personali auguri “per la nomina del capitano Mariachiara Soldano alla guida della compagnia dei carabinieri del nostro comune. Bisogna garantire in ogni ambito, ma soprattutto nelle istituzioni, l’acquisizione di una coscienza di genere per offrire risposte non solo formali in termini di parità effettiva. Siamo certi che il comandante Soldano saprà ben operare e garantire quel dialogo sinergico ormai instaurato per la sicurezza tra la nostra amministrazione e l’Arma. L’aspettiamo nella casa comunale – ha concluso Manna – per augurarle di persona buon lavoro a servizio della nostra comunità”.