L’Università Popolare della Libera Età domani inaugura l’anno accademico 2020

“Conoscere per costruire insieme il futuro” sarà il titolo di questa presentazione in cui si approfondiranno i temi della conoscenza e dell’apprendimento permanente quali valori centrali per la qualità della vita

 

RENDE (CS) – 1260 ore di lezione in corsi, laboratori, conferenze e seminari svolti con continuità quotidiana; visite culturali a musei e a luoghi di interesse storico; oltre 50 volontari attivi che prestano gratuitamente la loro opera, di cui 36 docenti ed esperti; 250 soci e una partecipazione in continuo aumento nelle tante attività di incontro e di socializzazione realizzate a Rende e a Cosenza. Questi sono i numeri dell’associazione Auser di Rende che organizza da oltre quattro anni l’Università Popolare, aperta a tutte le età, e presenterà il nuovo programma con l’orgoglio e la soddisfazione di ciò che è riuscita a realizzare nell’anno 2019.

L’Università Popolare della Libera Età – una realtà culturale e sociale ormai consolidata nell’Area Urbana – inaugurerà il nuovo anno accademico 2020 in una iniziativa pubblica che si terrà al Museo del Presente di Rende, domani mercoledì 15 gennaio alle ore 16,30. La proposta culturale e formativa del nuovo anno sarà ampliata e rinnovata, abbracciando  diverse aree tematiche: il benessere del corpo e della mente, l’ambiente e il territorio, la letteratura, l’archeologia, la storia, l’apprendimento delle lingue, il movimento, la cinematografia, l’informatica e i percorsi d’arte come il coro, il disegno e la pittura, e sarà arricchita con eventi pubblici per aprire spazi di conoscenza e  guardare al bene comune e a nuove frontiere del mondo contemporaneo.

“Conoscere per costruire insieme il futuro” sarà infatti, il titolo di questa presentazione in cui si approfondiranno i temi della conoscenza e dell’apprendimento permanente quali valori centrali per la qualità della vita e per una comunità consapevole e attiva nei processi di sviluppo sociale. La discussione sarà condotta da Saverio Simonelli, giornalista e si incentrerà sull’incontro con Fabrizio Dacrema, responsabile nazionale della nuova area “Auser Cultura” che metterà in rete le oltre 100 Università Popolari e tanti Circoli Culturali Auser diffusi in tutta Italia.

Interverranno nella discussione Elena Hoo, presidente dell’Auser di Rende, il Sindaco di Rende Marcello Manna e il presidente di Auser Calabria Franco Mungari. L’obbiettivo sarà quello di partire dalle buone pratiche dell’apprendimento permanente, per sviluppare ulteriormente le attività formative a sostegno della partecipazione e della cittadinanza attiva, per continuare a conoscere, meglio comprendere la realtà, acquisire competenze per migliorarla e vivere relazioni e solidarietà per riuscire a farlo insieme.