Rifiuti della provincia di Cosenza in strada, gestori pretendono garanzie (SALDO PROVVISORIO)

Blocco dei conferimenti anche per i Comuni che hanno saldato il debito. In corso il calcolo della cifra raggiunta per pagare la prima rata del 2019

 

RENDE (CS) – Momento difficile per il settore dei rifiuti cosentino. I gestori degli impianti di trattamento, in cui viene conferito il residuo e l’umido di tutti i Comuni della provincia, chiedono garanzie sui pagamenti. Hanno acconsentito a far sversare nei propri siti di Rende (Calabra Maceri) e Rossano (Ekrò gruppo Vrenna) fino a ieri. Attendono il pagamento della prima rata semestrale che ammonta, in totale, a circa 9 milioni e 600mila euro. La Regione ha chiesto di raggiungere almeno l’80% dell’importo. Ieri, da una situazione di cassa dell’Ambito Territoriale Ottimale di Cosenza che era al 30% con 2 milioni e 800mila euro, si è passati al 52,93% (oltre 5 milioni di euro) facendo il resoconto dei pagamenti effettuati dai 150 Comuni. Nonostante ciò i gestori hanno chiuso stamattina i cancelli sia ai municipi che hanno saldato il debito, sia alle amministrazioni morose, in attesa dei controlli incrociati della Regione Calabria ora in corso a Catanzaro.

 

 

I sindaci che hanno partecipato all’assemblea ATO Cosenza, lunedì pomeriggio nell’aula consiliare di Rende, hanno potuto chiarire la propria posizione debitoria. Nessun municipio riesce a coprire le uscite che comporta la gestione dei rifiuti con i ricavi delle bollette pagate dei cittadini, migliaia delle quali mai riscosse. Quella che ne è emersa è una situazione di cassa lontana dall’80% dei pagamenti richiesti dalla Regione Calabria, ma non troppo, che potrebbe migliorare nelle prossime ore. Il presidente dell’ATO Marcello Manna ha intanto invocato il coinvolgimento dell’ANCI chiedendo alla Regione Calabria di addivenire a soluzioni che possano consentire a tutti i Comuni di conferire i rifiuti a prescindere dai pagamenti effettuati, al fine di scongiurare problemi igienico sanitari nei territori. Durante la discussione sono stati diversi i sindaci, a partire dal primo cittadino di Corigliano Rossano Flavio Stasi che hanno rivendicato il diritto alla salute dei cittadini «perché – ha affermato – non si tratta di un servizio che può essere negato alla collettività».

 

 

Per quanto riguarda l’individuazione dei luoghi in cui realizzare l’ecodistretto e le due discariche di servizio il presidente dell’ATO Marcello Manna ha proposto di chiedere il raddoppio delle somme che incasserebbero i Comuni disposti ad ospitarli attraverso le royalties, formare una lista con un elenco di Comuni interessati e trasmetterlo alla Regione Calabria entro i prossimi sette giorni. «E’ un’occasione e una necessità impellente – ha precisato il presidente ATO Manna – già oggi fatichiamo a sostenere i costi per smaltire i rifiuti con dei prezzi che sono più bassi e che coprono solo il 70% del costo reale (che intanto è aumentato), spedirli all’estero sarebbe impossibile. La Regione Calabria ci sta aiutando ad anticipare i pagamenti ai gestori che affermano di essere impossibilitati ad andare avanti perché servono loro garanzie di pagamento». Per ora i camion restano colmi di rifiuti e fermi per tutti i Comuni.

 

 

A Rende Calabra Maceri non accoglie rifiuti senza garanzia di pagamento, così come Ekrò a Rossano. L’ingegnere Francesco Azzato, l’unico a lavorare (a titolo gratuito) nella gestione dell’ufficio ATO, ha ieri chiamato a rispondere i sindaci dei Comuni che non risultano con percentuali consistenti di pagamenti per le prime sei mensilità del 2019. Di seguito l’elenco che ne è emerso al termine della riunione riguardante gli importi versati a titolo di oneri di conferimento mediante accredito in favore del Comune di Cosenza in veste di Comune capofila dell’ATO. Elenco in corso di aggiornamento, suscettibile di modifiche ed in fase di verifica da parte della Regione Calabria. Alla riunione era presente un gruppo di ambientalisti e rappresentanti della società civile che hanno distribuito ai sindaci un volantino con un monito a non dimenticare l’incolumità dei cittadini.

dav

 

 

ELENCO ACCREDITI RISULTANTI IN CASSA AL 14 OTTOBRE 2019

 

1 Acquaformosa (1.095 abitanti)  Ha saldato circa il 50%/mancano 3mila e 400 euro, variazione bilancio nei prossimi giorni
2 Acquappesa (1.838 abitanti)  Non risultano accreditati importi/piano di rientro, delegato attende informazioni
3 Acri (20.225  abitanti) Pagato intero debito  219.000 euro
4 Aiello Calabro (1.634 abitanti) Pagato
5 Aieta (809 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti
6 Albidona (1.268 abitanti) Pagato
7 Alessandria del Carretto (415 abitanti) –
8 Altilia (696 abitanti) –
9 Altomonte (4.375 abitanti) Pagato 14.890 euro
10 Amantea (14.082 abitanti) – Ricevute copie mandati di pagamento
11 Amendolara (2.883 abitanti) –
12 Aprigliano (2.867 abitanti) –
13 Belmonte Calabro (1.932 abitanti) 15mila euro pagati, restano 9mila euro
14 Belsito (919 abitanti) Pagato
15 Belvedere Marittimo (9.266 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti
16 Bianchi (1.265 abitanti) –
17 Bisignano (10.051 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti
18 Bocchigliero (1.213 abitanti) –
19 Bonifati (2.766 abitanti) Pagato
20 Buonvicino (2.186 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/ amministrazione pagherà 4.486 euro nei prossimi giorni
21 Calopezzati (1.375 abitanti) Pagato
22 Caloveto (1.191 abitanti) Pagato il 50% dell’importo
23 Campana (1.677 abitanti) Pagato il 50% dell’importo
24 Canna (705 abitanti) –
25 Cariati (8.094 abitanti) –
26 Carolei (3.335 abitanti) Risulta pagamento 2/3 della rata/Versata restante parte
27 Carpanzano (234 abitanti) –
28 Casali del Manco (9.928 abitanti) Risulta pagato il 50% dell’importo/in fase di liquidazione restante parte
29 Cassano all’Ionio (18.086 abitanti) Pagato 156.111 euro (dovrà poi ricevere scorporo somme royalities per uso discarica)
30 Castiglione Cosentino (2.979 abitanti) Pagato
31 Castrolibero (9.722 abitanti) Pagato
32 Castroregio (268 abitanti) Pagato
33 Castrovillari (21.870 abitanti) Risultano pagati 2/3 dell’importo
34 Celico (2.788 abitanti) Pagato
35 Cellara (497 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti
36 Cerchiara di Calabria (2.324 abitanti) Avanzata richiesta compensazione da crediti vantati dalla Regione (secondo Azzato non è realizzabile per la rata del 2019)
37 Cerisano (3.058 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Amministrazione afferma di aver pagato l’intero importo
38 Cervicati (811 abitanti) Pagato 4.538 euro
39 Cerzeto (1.321 abitanti) –
40 Cetraro (10.006 abitanti) Pagato 95mila euro
41 Civita (888 abitanti) Pagato
42 Cleto (1.251 abitanti) –
43 Colosimi (1.226 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Comune in predissesto tra 10 giorni versa 4mila euro
44 Corigliano-Rossano (77.128 abitanti) Risulta pagato circa 1/3 dell’intero importo (450mila euro su oltre un milione di euro di debito) Sindaco chiede scorporo somme royalties per l’uso dell’impianto di Rossano
45 Cosenza (67.270 abitanti) Risulta pagato 50%, versati 500mila euro
46 Cropalati (1.065 abitanti) Pagato (più di quanto dovuto)

47 Crosia (9.948 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Inviata mail con copia pagamenti
48 Diamante (5.249 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Con una nota garantisce entro i prossimi 15 giorni un pagamento. Debito totale 92mila euro
49 Dipignano (4.325 abitanti) In attesa di comunicazioni/Garantiscono prossima liquidazione di 25mila euro
50 Domanico (941 abitanti) Risulta pagamento parziale
51 Fagnano Castello (3.788 abitanti) Pagato
52 Falconara Albanese (1.451 abitanti) Pagato
53 Figline Vegliaturo (1.160 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Presente consigliere delegato attende informazioni
54 Firmo (2.012 abitanti) –
55 Fiumefreddo Bruzio (2.918 abitanti) –
56 Francavilla Marittima (2.875 abitanti) –
57 Frascineto (2.039 abitanti) Pagato
58 Fuscaldo (8.160 abitanti) Pagato
59 Grimaldi (1.643 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Amministrazione garantisce pagamento integrale
60 Grisolia (2.229 abitanti) –
61 Guardia Piemontese (1.926 abitanti) –
62 Lago (2.506 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Pagati 19mila euro
63 Laino Borgo (1.860 abitanti) Pagato 7.548 euro (più di quanto dovuto)

64 Laino Castello (811 abitanti) Risulta pagato il 50% dell’importo
65 Lappano (916 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Provvederanno al pagamento in settimana
66 Lattarico (3.917 abitanti) Risulta pagato il 50% dell’importo/Amministrazione garantisce saldo
67 Longobardi (2.355 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti – 25 debito totale/Versati 13mila euro
68 Longobucco (2.945 abitanti) Pagato 34.897 euro (più di quanto dovuto)

69 Lungro (2.461 abitanti) Pagato
70 Luzzi (9.151 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Amministrazione provvederà pagamento 99.400 a euro
71 Maierà (1.219 abitanti) –
72 Malito (774 abitanti) –
73 Malvito (1.747 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/provvedono entro la giornata di mercoledì
74 Mandatoriccio (2.741 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti
75 Mangone (1.862 abitanti) Pagato 17.611 euro
76 Marano Marchesato (3.473 abitanti) –
77 Marano Principato (3.149 abitanti) Pagato
78 Marzi (991 abitanti) Pagato
79 Mendicino (9.495 abitanti) Liquidato in parte
80 Mongrassano (1.549 abitanti) –
81 Montalto Uffugo (20.491 abitanti) Impegno di spesa entro 4 giorni del 50% e la restante parte a novembre
82 Montegiordano (1.768 abitanti) Pagato
83 Morano Calabro (4.343 abitanti) Pagato 30.146 euro
84 Mormanno (2.883 abitanti) Non risulta versato solo il 10% del debito, il 90% è stato versato a favore della Regione Calabria
85 Mottafollone (1.197 abitanti) Risulta pagato il 50% dell’importo
86 Nocara (363 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Situazione economica critica, ma impegno a reperire fondi
87 Oriolo (2.067 abitanti) Risulta pagata intera rata, mancano solo 1.000 euro
88 Orsomarso (1.226 abitanti) Pagato il 50% dell’importo
89 Paludi (1.035 abitanti) Pagato
90 Panettieri (327 abitanti) Pagato
91 Paola (15.688 abitanti) Pagato il 50% dell’importo/ domani accredito ulteriore bonifico
92 Papasidero (671 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti
93 Parenti (2.124 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Pagamento completo già disposto lunedì prima della fine del mese paga l’intero importo: 19mila euro
94 Paterno Calabro (1.408 abitanti) Pagato
95 Pedivigliano (815 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti
96 Piane Crati (1.415 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/manifesto impegno per la liquidazione
97 Pietrafitta (1.246 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti
98 Pietrapaola (1.081 abitanti) Pagato il 50% dell’importo
99 Plataci (714 abitanti) Pagato quasi l’80% dell’importo
100 Praia a Mare (6.657 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/ Contesta il sistema di calcolo del debito
101 Rende (35.526 abitanti) Pagati 271mila euro sugli 813mila euro dovuti
102 Rocca Imperiale (3.330 abitanti) Pagato
103 Roggiano Gravina (7.196 abitanti) Pagato il 50%/Amministrazione conferma pagamento intera rata
104 Rogliano (5.713 abitanti) Pagato 57.670 euro
105 Rose (4.395 abitanti) Pagato 39.149 euro
106 Roseto Capo Spulico (1.905 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Amministrazione afferma di aver pagato tutto alla Regione Calabria
107 Rota Greca (1.095 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/in settimana procedono pagamento prima quota anche se l’ufficio tecnico ha rilevato incongruenze
108 Rovito (3.155 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Eseguito pagamento prima rata
109 San Basile (1.003 abitanti) –

110 San Benedetto Ullano (1.504 abitanti) Pagato l’intero importo 5.431 euro (più di quanto dovuto)

111 San Cosmo Albanese (596 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

112 San Demetrio Corone (3.357 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

113 San Donato di Ninea (1.248 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

114 San Fili (2.634 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

115 San Giorgio Albanese (1.387 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

116 San Giovanni in Fiore (16.852 abitanti) Risulta pagamento dell’intero importo

117 San Lorenzo Bellizzi (588 abitanti) Risulta pagato l’intero importo (più di quanto dovuto)

118 San Lorenzo del Vallo (3.306 abitanti) Risulta pagato il 50% dell’importo

119 San Lucido (6.129 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

120 San Marco Argentano (7.400 abitanti) Risulta pagato 80%/pagato l’intero importo 63mila euro

121 San Martino di Finita (1.024 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

122 San Nicola Arcella (1.999 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

123 San Pietro in Amantea (498 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

124 San Pietro in Guarano (3.629 abitanti) Pagato l’intero importo (più di quanto dovuto)

125 San Sosti (2.148 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

126 San Vincenzo La Costa (2.159 abitanti) Pagato l’intero importo

127 Sangineto (1.284 abitanti) Risulta pagamento solo 14mila euro/Pagamento effettuato al mattino di 38mila euro, intero importo rata

128 Santa Caterina Albanese (1.198 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

129 Santa Domenica Talao (1.211 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

130 Santa Maria del Cedro (15.004 abitanti) Risulta pagato il 50%

131 Santa Sofia d’Epiro (2.470 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

132 Sant’Agata di Esaro (1.807 abitanti) Risulta pagato il 50%

133 Santo Stefano di Rogliano (1.713 abitanti) Risulta pagato il 50%

134 Saracena (3.707 abitanti) Risulta pagato l’intero importo (con 2.000 euro in più di quanto dovuto)

135 Scala Coeli (926 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

136 Scalea (11.091 abitanti) Risulta pagato circa l’80% dell’importo/ 155mila euro su 200mila euro

137 Scigliano (1.211 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/problemi settore finanziario, 3.900 euro prossimo accredito

138 Serra d’Aiello (476 abitanti) Risulta pagato l’intero importo

139 Spezzano Albanese (6.945 abitanti) Risulta pagato l’intero importo

140 Spezzano della Sila (4.497 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

141 Tarsia (1.998 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

142 Terranova da Sibari (4.948 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Amministrazione si impegna a pagare nei prossimi giorni il 50% della rata

143 Terravecchia (718 abitanti) Risulta pagato il 50%, 2016 euro

144 Torano Castello (4.601 abitanti) Risulta pagato l’intero importo

145 Tortora (6.131 abitanti) Risulta pagato 74.218 euro

146 Trebisacce (9.016 abitanti) Risulta pagato l’intero importo

147 Vaccarizzo Albanese (1.097 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Dato già mandato pagamenti

148 Verbicaro (2.882 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti

149 Villapiana (5.441 abitanti) Risulta pagato il 50% dell’importo/Certifica versamento quasi intero importo: 70mila euro

150 Zumpano (2.608 abitanti) Non risultano accreditati pagamenti/Consigliere delegato attende informazioni