ASCOLTA RLB LIVE
Search

Protezione Civile, ecco le nuove linee strategiche d’intervento del comune di Rende

Prima riunione operativa a Rende per il neo assessore alla protezione Civile Domenico Ziccarelli che ha illustrato le nuove linee strategiche che riguarderanno il Comune di Rende: prevenzione, sinergia tra Comune, tecnici e cittadini, controllo e monitoraggio del territorio e strategie

.

RENDE (CS) – Si è svolta questa mattina a Rende la prima riunione operativa del neo assessore Domenico Ziccarelli al quale sono state conferite le deleghe alla Protezione Civile che ha illustrato il percorso che si dovrĂ  affronterare “in linea con quanto giĂ  svolto negli anni da chi mi ha preceduto – ha affermato – proseguiremo il lavoro di  diffusione della cultura della prevenzione attraverso una pianificazione strategica che preveda interventi mirati in nome della sinergia tra politici, tecnici e cittadini. A ciò affiancheremo anche un lavoro capillare monitorando il nostro territorio e attenzionando le aree della nostra cittĂ  che presentano maggiori criticitĂ : riteniamo infatti che ovunque ci siano situazioni che mettano a rischio la vita è proprio lì che la protezione civile deve intervenire. Per questo risulterĂ  fondamentale anche rafforzare le competenze del gruppo comunale di volontari“.

Per Ziccarelli “va istituito un ufficio di Protezione Civile che sia anche punto di riferimento per la promozione tra la cittadinanza di comportamenti corretti e responsabili che possano contribuire alla riduzione del rischio. Il nostro – ha proseguito l’assessore – è tra i municipi piĂą virtuosi in tema di protezione civile: siamo stati tra i primi a dotarci di un piano di protezione civile che non si aggiornava dal 2008 e di un geoportale consultabile online dal sito istituzionale.

Ed annuncia: “l‘apertura della sede COM (Centro Operativo Misto) all’interno dei locali dell’ex delegazione municipale sita in piazza Matteotti è indicativa di quanto l’amministrazione Manna abbia al centro delle proprie linee politiche il discorso della protezione civile: Rende non a caso è stata scelta dal dipartimento regionale di Protezione Civile come cittĂ  sperimentale per la realizzazione di un progetto pilota che svilupperĂ  un modello univoco di piano di emergenza comunale di protezione civile in tutti i comuni sedi COM della provincia di Cosenza. Questo a dimostrazione di come tanto si sia fatto in tema di protezione civile nella nostra cittĂ  e di come la sede COM sia indispensabile per la comunitĂ . Presto la sala operativa sarĂ  attiva e partiremo con gli incontri divulgativi rivolti alla cittadinanza”.

“La settimana prossima – ha concluso Ziccarelli- incontreremo infatti i dirigenti della sede regionale dell’INGV, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, con il quale abbiamo realizzato lo scorso marzo gli incontri sul rischio sismico con le scuole primarie e secondarie di primo grado della cittĂ . Ripartiremo da qui per individuare nuove strategie d’intervento volte alla divulgazione scientifica. Siamo infatti convinti che tali momenti di formazione ed insieme di informazione siano necessari per un territorio come il nostro sempre esposto al rischio idrogeologico e sismico”.