Una sede temporanea ospiterà i pompieri in attesa della nuova caserma

Il presidio dei Vigili del Fuoco di Rende sarà allestito sul territorio per garantire ai cittadini la tempestività dell’intervento

 

RENDE (CS) – Rende non perderà i Vigili del Fuoco, i pompieri saranno ospitati in una sede temporanea in attesa della fine dei lavori presso l’attuale caserma. “Dopo l’allarme che abbiamo lanciato lo scorso anno e l’incontro avvenuto con il Sindaco Manna – afferma il Segretario Generale della Pubblica Amministrazione del sindacato Uil di Cosenza Bonaventura Ferri – abbiamo avuto rassicurazione che sarebbe stata individuata una sede temporanea. Doveroso il nostro ringraziamento al Sindaco di Rende Marcello Manna per l’interessamento e la disponibilità nel far sì che un servizio essenziale, come il soccorso dei Vigili del Fuoco, sia garantito senza ritardi ai cittadini di Rende e dell’area limitrofa. Prima dell’allarme lanciato dalla Uil, era prevista la chiusura della sede di Rende e lo spostamento dei pompieri presso la sede di Cosenza con la conseguenza che i soccorsi avrebbero subito seri ritardi per tutti i cittadini del comprensorio rendese. Oggi, grazie all’impegno preso dal Sindaco, i pompieri resteranno nel territorio di Rende.

 

 

Ogni anno, i Vigili del Fuoco di Rende effettuano circa 2000 interventi di soccorso. Nella competenza del distaccamento ricade un importante tratto dell’autostrada A2, tutto il comprensorio dell’Università della Calabria ed il vasto centro urbano che si estende da Rende ai comuni limitrofi senza soluzione di continuità ed all’interno del quale ricadono diverse aree industriali e commerciali, praticamente – conclude il sindacalista della Uil – , la presenza dei pompieri a Rende è un servizio necessario ed irrinunciabile. Al verificarsi di un incendio, un incidente, ed in qualsiasi altra emergenza i primi minuti sono quelli più importanti per salvare le vite, le case e tutto ciò che di importante hanno i cittadini, per questo la presenza dei Vigili del Fuoco sul territorio di tutta la provincia non solo va mantenuta, ma necessita di essere potenziata per garantire tempi di soccorso brevi ed efficienti”.