ASCOLTA RLB LIVE
Search

“Ripartiamo dall’assemblea”: studenti solidali con Gerardo

Si è discusso di violenza, multiculturalità, sicurezza e sapere. Prossimo step la condivisione presso la sede Cgil ponte coperto per lanciare un progetto di vivibilità

RENDE (CS) – Questa mattina, noi studenti dell’Università della Calabria ci siamo riuniti in assemblea, esprimendo la nostra solidarietà incondizionata al nostro collega Gerardo, decidendo di metterci la faccia e di non girarci dall’altra parte. Durante il dibattito sono state esposte varie criticità, inerenti sia al Campus sia all’intera area urbana, ma anche tante idee di socialità e condivisione. Abbiamo discusso di violenza, multiculturalità, sicurezza e sapere. Numerosi sono stati gli interventi dei presenti che hanno analizzato il concetto di violenza e proposto delle soluzioni affinché l’Unical, gli studenti e l’intera collettività, possano continuare a crescere e condividere i nostri spazi, sdoganando la solita retorica istituzionale di militarizzazione securitaria.

Non accettiamo che il nostro Campus continui ad essere una mera azienda, completamente scollegata dal resto della cittadinanza e della società. Proprio per questo motivo non lasciamo cadere nel vuoto le numerose proposte lanciate nella mattinata. Ci ritroveremo domani, alle 16 e 30 presso la sede della Cgil, ponte coperto, per costruire insieme un secondo momento di condivisione e lanciare un progetto coeso di vivibilità e crescita per tutta la comunità universitaria.