ASCOLTA RLB LIVE
Search

Bioraffineria pronta per il taglio del nastro, i residenti: “Aria irrespirabile”

Martedì sarà inaugurato il nuovo impianto di produzione biometano a Rende. Da settimane gli abitanti di contrada Lecco lamentano l’aggravarsi delle esalazioni maleodoranti: “Siamo destinati a morire tutti di tumore”

 

RENDE (CS) – Calabra Maceri inaugurerà ufficialmente martedì 25 settembre la bioraffineria entrata in funzione a fine agosto. Il taglio del nastro avverrà alle 15:30 presso la sede di contrada Lecco alla presenza del sindaco Marcello Manna, del governatore della Regione Calabria Mario Oliverio, del presidente del Consiglio Regionale Nicola Irto, del rettore dell’Università della Calabria Gino Mirocle Crisci, del presidente di Unindustria Calabria Natale Mazzuca, del procuratore della Calabra Maceri Crescenzo Pellegrino e del delegato di Snam Patrizia Rutigliano. L’evento avrà inizio al mattino con lo spettacolo teatrale Differenziamoci che vedrà protagonisti i bimbi delle scuole primarie di Rende e proseguirà con un tavolo tecnico in cui saranno illustrate le funzioni del biodigestore che da qualche settimana estrae gas metano dai rifiuti organici conferiti nel sito di Calabra Maceri nella zona industriale rendese. Dal 28 agosto quando l’impianto è stato messo in funzione i residenti lamentano l’aggravarsi delle esalazioni maleodoranti nel quartiere. Gli abitanti non sono stati informati dell’apertura della bioraffineria, però si sono accorti che è cambiata la lavorazione dei rifiuti dai miasmi che hanno invaso l’area industriale.

 

“Siamo abituati all’odore di spazzatura, ma questo è diverso, nauseabondo, brucia quando arriva nelle narici. Vorremmo capire cosa succede – spiega una signora che abita a pochi passi dai cancelli di Calabra Maceri – quando l’aria diventa così irrespirabile. Da dove viene e cosa si può fare per eliminare questo fetore. Sono settimane che dobbiamo tenere tappate le finestre per non fare entrare il lezzo in casa. Dovrebbero avere più rispetto per i cittadini, chi ci garantisce che questa puzza di carne putrefatta non sia nociva per la salute? Stiamo pensando di chiedere al Comune di Rende un contributo per comprare casa in un altro posto perché contrada Lecco ormai è invivibile”. “Da qui i Pellegrino – tuona con rabbia un’altra signora che abita poco distante da Calabra Maceri – ormai non li manda più via nessuno, possiamo protestare all’infinito, ma tanto moriremo tutti di tumore come gli operai della Legnochimica e i nostri vicini di casa. In ogni famiglia abbiamo avuto lutti. E’ terribile. La puzza è così forte da quando hanno avviato questa nuova linea che arriva anche a Commenda ed Arcavacata. Per noi è un incubo. Quando arriva l’aria maleodorante nella mia famiglia iniziamo tutti ad avere mal di testa e mal di stomaco. Siamo disperati perché non abbiamo la possibilità di vendere casa e andare via”.

 

LEGGI ANCHE

Bioraffineria a Rende, Calabra Maceri ‘mette in moto’ l’impianto




Impostazioni sulla privacy

Statistiche

Google Analytics - I cookie statistici aiutano i proprietari del sito Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid

Necessario

Meteogiuliacci.it - I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito Web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

_cfduid

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti Web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

d, IDE, r/collect, test_cookie

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

_app_sess, afsu, google_experiment_mod, google_pub_config