ASCOLTA RLB LIVE
Search
IMG-20180515-WA0016

Sterpaglie, erba alta e “crateri” per strada invadono Rende

Lamentele sul mancato taglio dell’erba e sulle buche nell’asfalto di città che possono seriamente provocare incendi e incidenti

IMG-20180515-WA0019RENDE – «Che sia arrivata la primavera a Rende lo si capisce subito, non tanto per il verde e per i fiori spontanei come ci si aspetterebbe ma per le sterpaglie e l’erba alta che invadono gli spazi verdi e le piazze, dal centro alle periferie. Così quella piazzetta al centro di Commenda diventa simbolo di trascuratezza e disinteresse, ma più di tutte sono le periferie a soffrire di una totale assenza di cura e manutenzione del verde, dell’illuminazione e della situazione stradale che continua ad essere grave». a lamentare l’incuria è Maurizio Giordano “Rende cambia Rende” che ricorda all’amministrazione comunale di raddrizzare il tiro sul verde e sulle buche sulle strade

IMG-20180515-WA0014«In particolare in c/da Lacone i residenti preoccupati di possibili incendi che potrebbero verificarsi, in alcuni casi hanno provveduto al taglio dell’erba adiacente la propria abitazione. A nulla pare valgono le cortesi richieste,i solleciti garbati dei residenti, nessuno li ascolta.Inoltre le periferie rimangono disseminate di buche per le strade che danneggiano i veicoli, ma soprattutto pericolosissime per i motociclisti che le percorrono.Per citarne una Piano di Maio, in cui le buche diventate crateri fanno ormai parte dell’arredo urbano della città di Rende. Strade,verde, illuminazione, quattro anni da dimenticare,ma potremmo scommettere che qualcuno dirà che non è vero, che loro sono bravissimi ad amministrare è solo che quattro anni sono pochi per capire che anche a Rende crescono puntualmente le erbacce a primavera».