ASCOLTA RLB LIVE
Search
Istituto Vigilanza torpedine unical

Tentato furto al cubo 39B dell’Unical, sventato dalle guardie giurate

E’ stato evidentemente utile il potenziamento del servizio di Vigilanza del 20%, deciso dopo i numerosi e continui furti registrati nell’ateneo di Arcavacata negli ultimi mesi

 

RENDE – Erano circa le 2:30 di questa notte quando due soggetti si sono introdotti all’interno del cubo 39B del Dipartimento di Ingegneria, nei pressi del TAU, e dopo aver sfondato due porte sono entrati negli uffici per rubare. I due malviventi infatti, sono riusciti a portare via tre videoproiettori, un PC portatile, casse audio, un hard disk e vario materiale di cancelleria. Ma non hanno fatto i conti con la presenza dei vigilantes, che è stata potenziata negli ultimi tempi, vista l’escalation di furti nei cubi dell’Unical.

Dopo aver preso la merce, i ladri si sono diretti verso l’aula magna dove presumibilmente ad attenderli c’era una terza persona, un “palo” con l’auto in moto, pronto a sfrecciare via.
Ed è stato proprio questo movimento da una zona all’altra dell’Università che non è passato inosservato alle guardie giurate dell’Istituto di vigilanza “La Torpedine” di servizio nel campus che, insospettiti hanno cercato di fermarli per chiedere spiegazioni.

I due, resisi conto di essere stati scoperti, si sono dati alla fuga inseguiti dalle due guardie, una impegnata nel servizio controllo pedonale del Ponte Pietro Bucci e il collega di autopattuglia sempre nella stessa zona. Durante la fuga prima di dileguarsi nell’oscurità della notte, hanno anche lanciato, senza però colpirli, la refurtiva verso gli agenti della Torpedine nel tentativo di seminarli. I due, che sarebbero giovani di apparente età compresa tra i 25 -30 anni, sono riusciti a fuggire nel buio della notte facendo perdere le loro tracce. A seguito dell’intervento sono stati allertati i carabinieri di Rende.

Un’azione che ha consentito quantomeno di sventare il colpo. La refurtiva infatti, è stata recuperata nonostante sia rimasta parzialmente danneggiata. Un intervento, reso possibile grazie all’incremento del servizio di Vigilanza tra i cubi dell’Unical, deciso a seguito dei numerosi furti e atti vandalici, compiuti nell’ateneo nei mesi scorsi.