Agenda urbana Rende, Greco a Petrassi: “ignora procedure su utilizzo Fondi comunitari”

Greco: “L’Agenda Urbana non prevede l’utilizzo di questi fondi per opere viarie o per le opere pubbliche che il consigliere Petrassi suggerisce”

 

RENDE (CS) – “L’intervento sulla stampa di ieri del Consigliere Petrassi denota una profonda ignoranza delle procedure e delle indicazioni che l’utilizzo dei Fondi comunitari prevede, eppure da dipendente regionale dovrebbe conoscere questi aspetti importanti.” Questa la risposta del consigliere comunale del Laboratorio Civico Marco Greco a Carlo Petrassi. “D’altra parte – continua – conosciamo l’intelligenza dei cittadini rendesi e quindi intendiamo ribadire una corretta informazione per tutelarli da false notizie strumentali. L’Agenda Urbana, così come è stata impostata dall’Amministrazione regionale seguendo le indicazioni della Comunità Europea, non prevede l’utilizzo di questi fondi per opere viarie o per le opere pubbliche che il consigliere Petrassi suggerisce, ma interventi principalmente nel campo del risparmio energetico, della mobilità sostenibile, della inclusione sociale e dell’Istruzione finanziati con Fondi FSE e FESR. 

marco grecoGli uffici tecnici del Comune di Rende insieme al Comune di Cosenza e con la consulenza tecnica  del SASUS (Servizio Associato per lo Sviluppo Sostenibile) sta predisponendo un documento sulla Strategia di Sviluppo sostenibile dell’intera Area Urbana  seguendo le indicazioni ed i tempi che la Regione in quanto Autorità di Gestione dei fondi ha richiesto. Dopo una preliminare visione sull’ammissibilità di questo documento, che avverrà nel mese di Febbraio, prima di firmare la convenzione con la Regione (che darà il via alla fase di trasferimento dei fondi), gli interventi previsti nella Strategia saranno sottoposti attraverso manifestazioni pubbliche al vaglio degli stakeolder e del partenariato sociale per una condivisione del progetto globale e una raccolta di suggerimenti.

In questa strategia di sviluppo inseriremo a corredo anche tutti gli interventi già concordati con la Regione Calabria nell’Accordo di Programma sulle opere strategiche a supporto dell’asse metropolitana che prevedono alcuni degli interventi suggeriti dal consigliere Petrassi ma che non possono essere realizzati con i fondi dell’Agenda Urbana. L’obiettivo della nuova Strategia dell’Area Urbana mira al collegamento degli interventi previsti dai due comuni per consentire il miglioramento della vivibilità dei cittadini dell’Area Urbana mettendo in rete i sistemi dei Parchi urbani, migliorando la qualità dei trasporti attraverso una mobilità sostenibile, di migliorare l’inclusione sociale. Tutti aspetti  che mirano alla costruzione di una nuova Area Urbana e quindi di una nuova Rende maggiormente sostenibile così come previsto previsti dal Programma del Sindaco Manna.”

LEGGI QUI:

Agenda urbana Rende, consigliere: “15 milioni in mano ad un Sindaco e ad incompetenti”