“Global Game Jam” di Talent Garden Cosenza, “tu lo sai fare un videogioco?” (AUDIO)

Ritorna la seconda edizione dell’Hackathon mondiale sui videogame “Global Game Jam Cosenza 2018”, dal 26 al 28 gennaio nella sede dell’Unical

 

RENDE (CS) – Tutti pronti per il ritorno della Global Game Jam, l’Hackathon focalizzato sullo sviluppo dei videogame che si svolgerà da venerdì 26 a domenica 28 gennaio presso il Talent Garden Cosenza, spazio di coworking dedicato agli innovatori e creativi digitali che ha sede nel Campus dell’Università della Calabria. La Global Game Jam è un evento di portata mondiale, con ben 106 nazioni coinvolte e tantissimi Partner di rilevanza internazionale (come Facebook, UNITY, Amazon) a supportare un Hackathon di dimensioni mai viste per la tipologia del tema scelto, la contemporaneità dell’evento che si svolge nelle stesse date in tutto il mondo e per le migliaia di sviluppatori, designer e creativi del mondo gaming che coinvolge.

Ad illustrare i dettagli della seconda edizione di questa avvincente competizione, la d.ssa Annalaura Orrico di Talent Garden Cosenza, ai microfoni di Rlb

ASCOLTA L’INTERVISTA

In Calabria, la Global Game Jam si svolge unicamente al Talent Garden Cosenza che per il secondo anno ospita l’evento e ne supporta l’intera organizzazione coadiuvando un gruppo di studenti e giovani professionisti amanti dello sviluppo dei videogame.
Partner calabresi dell’iniziativa, ovviamente l’Università della Calabria con il Dipartimento di Matematica e Informatica, il Centro residenziale e l’immancabile associazione di studenti di ingegneria Igea; importanti associazioni del territorio come il Google Developer Group Cosenza, il Cosenza Comics&Games e numerose aziende.

Il tema alle 17 di venerdì

Come di consueto si inizia venerdì 26 gennaio alle 17:00 con la presentazione a livello mondiale del tema che sarà oggetto della competition, si proseguirà nelle successive 48 ore, quindi anche di notte, con le fasi di creazione dei videogame e domenica 28 gennaio alle 17:00 si chiuderà con la premiazione dei vincitori. Tanti i premi in palio e Red Bull, come lo scorso anno, assegnerà un premio speciale al Team più energetico, ma soprattutto una giuria qualificata e mentor appassionati del settore videogame a supportare e valutare i “jammers” in gara: Corrado “DadoBax” Cozza, grande youtuber; Michele “Hiki” Falcone, fondatore di Palgue Labs – laboratorio artistico che sperimenta nuove cognizioni legate al mondo dell’arte, del design e dei videogame; Alessandra Lucanto, disegnatrice e Comic Artist per il Cosenza Comics&Games; Andrea “Falco” Tucci, gameplay programmer presso Ubisoft; Giovanbattista “Gibbì” Ianni, professore UNICAL si occupa di intelligenza artificiale; Francesco “Kali” Calimeri, professore UNICAL in sistemi intelligenti e AD di DLVSystem; Giuseppe Perrone, National Master Admin per ESL Italia e redattore su Netgaming.it e membro del Team della Global Game Jam Cosenza.

C’è tempo fino a domani, 23 gennaio, per pre-iscriversi all’evento e non è importante avere un team, perché la bellezza di questo Hackathon è che le squadre si formeranno durante le sessioni di team building che si svolgeranno nella prima giornata di venerdì 26 a partire dalle 11.30. Per info sul programma, il regolamento, i giudici e tutto quanto vorrete sapere, basta andare su globalgamejamcosenza.it
La Global Game Jam non è solo un Hackathon, è uno spazio temporale per vivere un’esperienza unica, conoscere e confrontarsi con persone interessanti, divertirsi e stare insieme vivendo al meglio una competition ricca di suggestioni e opportunità anche di lavoro.