ASCOLTA RLB LIVE
Search
parco robinson

Parco Robinson, domani bonifica speciale e maggiori controlli dell’area

Dopo le segnalazioni delle siringhe infilzate nei giochi per bambini, interviene l’Assessore Zicarelli: “al via una sinergia tra Forze dell’ordine e Polizia per maggiori controlli”

 

RENDE (CS) – “Vedere le immagini, apparse sui social, delle siringhe conficcate nei giochi, perlopiù obsoleti, del parco Robinson non può che suscitare, nei cittadini e negli “operatori” della politica, rabbia e preoccupazione. Detto ciò è necessario, al di la della legittima denuncia, cercare, da parte di chi esercita ruoli istituzionali, di avanzare proposte tendenti, in un quadro di ristrettezze finanziarie, a ridare “splendore” e una sicura fruibilità ad un luogo che,da troppo tempo cari amici consiglieri, è stato del tutto trascurato e alla mercé di vandali e avventori di ogni tipo.” Questo ciò che dichiara l’Assessore all’ambiente del Comune di Rende, Domenico Ziccarelli. “Mi sembra – continua – del tutto legittimo, abbandonando fatue strumentalizzazioni, aprire una discussione seria sul futuro, superando visioni non più percorribili, di un luogo che, ancora oggi, può essere punto di eccellenza dell’intera area urbana. Ovviamente per fare ciò dobbiamo chiedere, a tutte le forze politiche, economiche e sociali, di assumersi, ognuno per il ruolo che esercita, le responsabilità senza indulgere o elevarsi, come qualcuno sta facendo in questi giorni, a bacchettatore delle altrui manchevolezze dimenticandosi dello stato di degrado che ha investito la città nell’ultimo decennio, a dir poco. Riprogettare, non solo il parco Robinson, deve essere l’obiettivo da perseguire ricercando strumenti idonei e praticabili.

La città necessità di un completo quanto urgente “recupero” che, aldilà dei colori, deve interessare tutti gli immobili e, ancor di più visti i problemi di questi mesi, le reti idriche e fognarie che si stanno dimostrando, non certo per chi oggi amministra, veri colabrodi per le loro inefficienze e ridotte e inadeguate potenzialità. Scegliere altre strade, a mò di pannicelli caldi, sarebbe il trionfo del qualunquismo e del nullismo che non credo interessi ai cittadini. Per ciò che concerne, nello specifico, la spiacevole condizione in cui versa il Parco Robinson, la Rende Servizi ha assicurato una bonifica generale a partire da domani stesso, la Calabra Maceri dovrà, in caso di reperimento di rifiuti speciali, occuparsi dello smaltimento degli stessi. Per quanto riguarda la vigilanza nel parco, come in altri punti sensibili della città, si sta lavorando ad un progetto sinergico che vedrà impegnate le forze dell’ordine, i vigili urbani e le diverse istituzioni del volontariato nonché gli ausiliari della Rende Servizi. Sara’ tuttavia necessario intraprendere uno studio di fattibilità che esamini le possibili soluzioni per rispondere, non solo a queste emergenze, ma anche ed in maniera costante, all’annoso problema in questione.”

 

LEGGI QUI:

FOTONOTIZIA – Siringhe infilzate nei giochi per bambini al Parco Robinson