Il fratello passeggia con l”erba’ in tasca, arrestato per porto d’armi

RENDE – Volevano perquisire casa, per controllare se erano stati occultati stupefacenti.

Ma nessuna droga era stata stipata tra le stanze dell’abitazione dei Ruffolo. Solo armi. Quattro pistole per l’esattezza. Nel corso della serata di ieri, i militari della stazione di Rende e Rose hanno proceduto all’arresto di Ruffolo Ernesto, 29enne già denunciato alle forze dell’ordine per lesioni personali. Le manette per il giovane appassionato d’armi sono scattate a seguito di perquisizione domiciliare eseguita ai danni della famiglia Ruffolo per un piccolo ‘incidente’ avvenuto nel pomeriggio di ieri tra le strade rendesi. Il fratello di Ernesto viene infatti fermato dai militari in un controllo di routine e trovato in possesso di pochi grammi di marijuana. Un quantitativo talmente esiguo da rientrare nei parametri dell’uso personale, ma che non ha scongiurato la perquisizione domicialiare nel corso della quale sono state rinvenute quattro pistole del tipo revolver, munizioni e un fucile da caccia illecitamente detenute dal fratello del giovane. Ernesto Ruffolo è stato così arrestato e tradotto presso la casa circondariale di via Popilia.