Abramo Customer Care di Montalto Uffugo, raccolta firme: “vogliamo chiarezza”

I lavoratori della Abramo Customer care della sede di Montalto Uffugo chiedono chiarezza e trasparenza all’azienda e ai sindacati. Avviata anche una raccolta firme

 

MONTALTO UFFUGO (CS) – Nei giorni scorsi un gruppo di lavoratori della Abramo Customer Care della sede di Montalto Uffugo, preoccupati per la situazione di grave incertezza che regna ormai da più di un anno a questa parte, ha proposto una raccolta firme, avvenuta al di fuori dei cancelli aziendali. I lavoratori del call center lanciano un appello sia all’azienda che ai sindacati con i seguenti punti:

• Chiarezza in merito al piano industriale della Abramo Customer Care;
• Visibilità dei verbali degli accordi sindacali avvenuti tra la Abramo CC e le OS a partire da Novembre 2018 a tutt’oggi;
• Chiarezza sullo stato delle relazioni sindacali tra Abramo CC e le OS, se si siano interrotte o meno, tenuto conto lo stato di agitazione degli ultimi mesi e gli scioperi indetti.

Inoltre, a tutela di una corretta, trasparente, libera e democratica rappresentanza delle lavoratrici e dei lavoratori, si chiede il sollecito delle procedure per lo svolgimento delle elezioni RSU/RLS dato che il mandato di quelle attuali è scaduto pochi giorni fa (17/2/2020).

“La raccolta firme ha riscosso un significativo consenso tra i lavoratori, raccogliendo circa 130 adesioni dei dipendenti assunti presso la sede cosentina. Segno che – scrive il gruppo di lavoratori in una nota – in tanti sentono il bisogno di chiarezza. Molti non hanno potuto firmare per assenza dovuta a ferie, astensione o malattia altrimenti, siamo sicuri, avremmo superato di gran lunga le 150 firme”.

“Abbiamo atteso qualche giorno prima di inviare questa comunicazione con la speranza di ricevere qualche ragguaglio, visto che abbiamo inoltrato il risultato di quanto ottenuto all’azienda. Ma ad oggi, purtroppo, la stessa ha preferito nuovamente il silenzio ad una risposta. Stesso silenzio, assordante, delle sigle sindacali presenti ai tavoli di contrattazione”.

“Anche questo silenzio come è da interpretare? La crisi è superata? Ci sono novità rassicuranti di cui i lavoratori non sono a conoscenza? Non è dato sapere”.

“Ora l’azienda deve ascoltarci, darci la possibilità di capire cosa voglia fare – sottolineano i promotori dell’iniziativa. – E’ da un anno che regna la confusione più totale, alcuni membri dei vertici aziendali si sono dimessi, alcune commesse storiche come il 187 Tecnico sono state cancellate dal sito di Montalto Uffugo. Dispiace che questa iniziativa dei lavoratori non sia stata condivisa, da chi è stato eletto a rappresentare noi lavoratori con i vertici aziendali. Siamo tutti lavoratori della Abramo Customer Care Spa o no? Pretendiamo che l’azienda ci dica come stanno realmente le cose senza ulteriori rinvii. Auspichiamo inoltre che chi, ad interim, ci rappresenta possa condividere la nostra posizione al fine di verificare la possibilità di intraprendere le opportune, eventuali, determinazioni”.