Donna arrestata

Due anziani derubati in pochi giorni a Cosenza, arrestata una donna

Le rapine sono state effettuate nel 2014. La donna, originaria di Busto Arsizio, era ai domiciliari.
 

COSENZA – Una donna, Patrizia Marzario di 39 anni, è stata arrestata dai carabinieri di Rose. La donna, nata a Busto Arsizio ma residente a Spezzano della Sila, pregiudicata e sorvegliata speciale con obbligo di soggiorno, si è resa protagonista negli ultimi due anni di una serie di rapine ai danni di alcuni pensionati del cosentino.
 

Il primo episodio risale al 10 dicembre del 2014, quando i carabinieri della stazione di Cosenza centrale, a seguito di una attività di indagine scaturita dalla denuncia di rapina ai danni di un pensionato di Luzzi di 74 anni, avevano deferito in stato di libertà tre persone, tra cui Patrizia Marzario, per gravi indizi di colpevolezza. Nel corso della rapina, effettuata il 9 dicembre, l’anziano, dopo essere stato tratto in inganno dalla donna con delle avances in piazza San Nicola a Cosenza, era stato successivamente immobilizzato e malmenato dai complici che gli avevano asportato con la forza il portafogli con all’interno 715 euro.
 

Pochi giorni dopo, esattamente il 23 dicembre, un altro pensionato di Grimaldi di 70 anni aveva denunciato una rapina subita ancora da Patrizia Marzario. La donna, in via S. Quattromani, aveva chiesto alla vittima una somma in denaro in cambio di un rapporto sessuale. Il pensionato, rifiutando la proposta, era stato poi minacciato verbalmente per poi essere rapinato della somma di 150 euro.
 

Dopo essere stata fermata il 17 gennaio 2015, la donna era stata posta agli arresti domiciliari a Rose dal gip del tribunale di Cosenza su richiesta della Procura. Oggi l’arresto per varie violazioni degli obblighi connessi agli arresti domiciliari rilevate dalla stazione di Rose.
 

MARZARIO Patrizia