Camion travolge un bambino e lo uccide

COSENZA – Aveva solo tre anni l’ultima vittima della ‘strada della morte’.

Si tratta del quinto decesso in soli cinque giorni. Il bambino, secondo quanto si è appreso dai primi rilievi, sarebbe sfuggito al controllo dei genitori ed avvicinandosi alla statale sarebbe stato travolto da un mezzo pesante. Il camion pare stesse compiendo una manovra in retromarcia usufruendo di una piazzatta nel momento in cui il piccolo si è sporto sul ciglio della strada che costeggia il centro abitato nel territorio di Mirto Crosia. L’incidente è avvenuto intorno alle 11.45 proprio di fronte casa sotto gli occhi della madre che ha assistito alla scena inerme. Sul posto sono accorsi gli operatori del 118 allertati dai genitori della vittima, ma nonostante siano state compiute dal personale medico tutte le manovre rianimative sul corpo del piccolo il decesso è avvenuto prima che il bambino arrivasse all’ospedale. Il cadavere del bimbo è stato quindi trasportato all’ospedale di Rossano, mentre il camionista è stato ricoverato in stato di choc, nell’ospedale di Cariati. Sulla dinamica dell’incidente indagano i carabinieri della stazione locale. Le motivazioni delle stragi che ogni settimana si consumano sulla statale jonica sono invece ormai note alla comunità: appalti affidati con leggerezza dalla politica a costruttori poco ‘affidabili’.