davide de michelis

Migranti, a Cosenza il progetto ‘Radici a Scuola’

Si tratta di un’iniziativa promossa dal Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno e dalla trasmissione televisiva di Rai Tre ‘Radici’, curata da Davide Demichelis, che ne è anche autore e conduttore.
 

COSENZA – Il progetto ‘Radici a scuola‘ arriva a Cosenza. L’amministrazione comunale, insieme al Liceo Statale ‘Lucrezia Della Valle’, ha infatti organizzato per  per domani, martedì 5 aprile, un incontro di sensibilizzazione sul tema dell’integrazione dei migranti. L’appuntamento è fissato per le ore 10,15 nella sede dello stesso Liceo. A portare il saluto istituzionale del Comune di Cosenza sarà la dottoressa Emanuela Greco, subcommissaria di Palazzo dei Bruzi, in rappresentanza del Commissario straordinario Angelo Carbone. Il Comune di Cosenza si era già occupato, qualche anno fa, attraverso il Settore Fondi Comunitari, di questa specifica tematica con il progetto ‘A scuola di integrazione e convivenza: nessuno escluso’, finalizzato proprio a favorire l’integrazione dei cittadini stranieri, l’integrazione scolastica e l’inclusione sociale dei più giovani. Nel corso dell’incontro sarà proiettato un reportage della serie televisiva ‘Radici’, in onda da quattro stagioni su Rai Tre, mentre è ai nastri di partenza la produzione della sua quinta stagione. L’esperienza di ‘Radici’ entra nelle scuole superiori italiane come occasione di conoscenza e testimonianza per far incontrare gli studenti con le storie di immigrati regolari, che costituiscono circa il 7% della popolazione italiana. Alla giornata cosentina prenderanno parte, per un confronto diretto con gli studenti, sia Davide Demichelis che Nela Lucic, che è stata ospite di una puntata di ‘Radici’.
 

Nei reportage realizzati per ‘Radici’ gli immigrati che vivono in Italia fanno ritorno nei loro Paesi di origine in un continuo oscillare tra memoria e presente, tra la cultura, la politica e la situazione sociale del loro Paese. Ogni protagonista diventa una guida d’eccezione: parla italiano e comunica direttamente le sensazioni nel ritrovare i luoghi natali e la sua gente, spiegando le ragioni che lo hanno spinto a lasciare la propria terra per trasferirsi in Italia. Protagonista della giornata di Cosenza sarà Nela Lucic, che oggi fa l’attrice con piccole parti in film per la televisione ed il cinema. Nata nel 1976 a Bugojno, un paese nel cuore della Bosnia-Erzegovina dove ha vissuto fino all’adolescenza, Nela è arrivata in Italia, a Gorizia, nel 1991, poco prima che scoppiassero i combattimenti di cui i suoi parenti e i suoi amici sono stati testimoni. Terminati gli studi superiori, Nela Lucic lascia Gorizia per Gaeta, dove vivono alcune cugine e sceglie infine di vivere a Roma dove si laurea in lingue e letteratura straniera all’Università ‘La Sapienza’. Grazie a ‘Radici’ Nela, ancora molto legata alla sua cultura e alle sue tradizioni, fa ritorno in Bosnia dopo vent’anni. Con Nela Lucic i ragazzi del Liceo Della Valle di Cosenza potranno approfondire i temi legati alle persecuzioni, alla guerra in Bosnia e alle tradizioni e cultura del suo Paese. I ragazzi, al termine dell’esperienza, ai fini della prosecuzione del dibattito anche sul web, saranno invitati ad intervenire sulla pagina Facebook di ‘Radici’ e sul sito www.radiciascuola.it pubblicando le fotografie della giornata cosentina, le video interviste realizzate all’autore del programma e alla protagonista e altro materiale proposto dagli stessi studenti, come racconti di viaggi o di storie di immigrazione della città. Oltre alla proiezione del documentario la giornata cosentina del progetto ‘Radici a scuola’ prevede anche l’allestimento di una piccola mostra con pannelli che raccontano di alcuni Paesi protagonisti della serie tv di Rai Tre.