Gentile

M5S: “Mentre Paolini e Magorno fanno la corte ai Gentile, noi pensiamo al programma”

Il candidato sindaco di Cosenza del Movimento 5 Stelle, Gustavo Coscarelli all’attacco di Pd e Pse: “Loro pensano a spartirsi le poltrone, noi proponiamo aria di cambiamento”.

 

COSENZA – Il segretario regionale del Pd Ernesto Magorno le sta provando tutte. Vuole fare entrare ad ogni costo i fratelli Pino e Antonio Gentile nell’Alleanza Civica messa in piedi per sostenere il candidato sindaco di Cosenza Lucio Presta in vista delle amministrative di giugno. La corte di Magorno ai rappresentanti calabresi del Nuovo centrodestra è spietata e punta a bruciare sul tempo l’altro candidato sindaco Enzo Paolini, che da tempo ha allacciato un rapporto molto stretto con il vicepresidente del Consiglio regionale e con il sottosegretario allo Sviluppo economico. Nell’attesa di capire chi la spunterà tra i due contendenti, c’è da registrare, sulla vicenda, il duro intervento del Movimento 5 Stelle con Gustavo Coscarelli. “Alleanze, trattative, poltrone – dichiara il candidato sindaco pentastellato -. Non si fa altro che parlare di questo. Il segretario regionale del Pd Ernesto Magorno chiede ai fratelli Gentile di sostenere il candidato a sindaco Presta in una sorta di ultima chiamata. I fratelli Gentile contesi dunque da una parte da Magorno e dall’altra da Paolini. Il nostro programma è pronto stiamo considerando gli ultimi dettagli, l’abbiamo scritto con i cittadini e a breve verrà reso noto a tutti. L’auspicio dei 5 Stelle è che il dibattito tra i vari candidati avversari si sposti sui programmi, sui temi per migliorare Cosenza e non sulle (solite) politiche di palazzo”.