Metro leggera, Guccione: “Passaggio di grande rilevanza”

Il consigliere regionale: “L’aggiudicazione della gara apre la strada alla realizzazione di una delle più grandi e strategiche infrastrutture di trasporto pubblico del Meridione d’Italia che una volta portata a compimento realizzerà un collegamento veloce tra Cosenza e Catanzaro, tra l’Unical a Germaneto, in meno di un’ora e in condizioni di sicurezza, affidabilità ed efficienza”.
 

COSENZA – “Avevamo già fatto rilevare – afferma Carlo Guccione – come la realizzazione della Metropolitana di Cosenza avrebbe prodotto vantaggi anche per il territorio del Savuto che beneficerà dell’ammodernamento della tratta Cosenza-Rogliano già finanziata con undici milioni di euro ma vincolata fin ora alla realizzazione della Metro leggera. Con l’aggiudicazione della gara avremo finalmente la possibilità di vedere realizzato un asset strategico per lo sviluppo del nostro territorio e per la piena e concreta realizzazione di una unica, grande e strategica area urbana. La metro di Catanzaro e quella di Cosenza impegnano oltre 300 milioni di euro e sono la pre-condizione per realizzare una infrastruttura su ferro che permetterà ai cittadini di Cosenza di avere una alternativa alla Salerno – Reggio Calabria per raggiungere Catanzaro e consentirà di collegare due province e la città capoluogo di regione (Catanzaro) con una città capoluogo di provincia (Cosenza). Dopo tante nostre insistenze la Regione ha bandito finalmente e messo a gara lo studio di fattibilità. Proprio in questi giorni la commissione di gara sta vagliando le nuove proposte presentate da importanti aziende nazionali per l’ammodernamento della tratta Rogliano-Soveria Mannelli-Catanzaro”. “Sarà la più importante opera infrastrutturale – conclude – per cui si prevede un impegno di spesa di 200 milioni di euro di fondi europei che permetterà di aprire una nuova pagina nel trasporto pubblico locale calabrese”.

 

Bilardi (Ncd): “Metro Cosenza-Rende? Buona notizia”.

 

Sulla vicenda è intervenuto oggi anche il senatore Giovanni Bilardi, vice coordinatore regionale vicario Ncd: “L’aggiudicazione della gara per la metropolitana Cosenza-Rende è una buona notizia della quale diamo atto al presidente Oliverio. Su questo punto – prosegue Bilardi – l’ex assessore regionale Pino Gentile aveva lavorato con abnegazione nella precedente legislatura, ponendo le basi per un percorso eco-sostenibile. E’ importante partecipare alla costruzione del nuovo sistema dei trasporti integrato e su questo vorremmo discutere con il commissario di Artcal, Serio, persona di comprovata esperienza e valore”.