Cosenza: tentano di rubare una bici, il proprietario li vede e viene aggredito

L’uomo è stato medicato dai sanitari del Pronto Soccorso di Cosenza. 

 

COSENZA – Nella serata di ieri il personale della Squadra Volante di Cosenza ha tratto in arresto tre cosentini accusati in concorso di tentata rapina aggravata. Si tratta del trentottenne Francesco Casciaro, del trentatreenne Valentino Amendola entrambi già noti alle forze dell’ordine e del ventitreenne L. A. . I tre sono stati sorpresi ieri pomeriggio alle 16.20 in via Miceli dagli agenti mentre erano intenti a pestare un trentacinquenne rumeno nei confronti cercando di ferirlo colpendolo con una forbice. A far scaturire la violenta colluttazione sarebbe stato il tentativo di Casciaro di portare via dal cortile di un condominio la bicicletta del cittadino rumeno. Mentre il trentottenne stava portando con sé la bicicletta trascinandola sulla ruota anteriore, essendo quella posteriore bloccata con un lucchetto, il proprietario che vive nello stabile aveva appena aperto il portone. Dopo aver chiesto perchè i tre stessero portando via la sua bici sarebbe stato aggredito con calci e pugni alla testa. L’intervento della polizia che casualmente si trovava nei paraggi ha consentito di identificare Casciaro, Amendola e L. A. e sottoporli agli arresti domiciliari. Il rumeno aggredito invece dopo essere stato trasportato in ospedale ha riportato a causa dell’aggressione un trauma cranico e lesioni giudicate guaribili in dieci giorni.