Beni culturali: giornate Fai anche a Cosenza

COSENZA – Anche nella città di Cosenza, sara’ celebrata la XXI edizione delle giornate di primavera del FAI, che si svolgeranno in tutta Italia sabato e

domenica prossimi. Per iniziativa della delegazione FAI del capoluogo bruzio, con il patrocinio del Comune di Cosenza, e’ stata organizzata l’apertura di tre edifici, dedicati al tema “L’architettura a Cosenza fra Eclettismo e Modernismo”, che sara’ possibile visitare con la guida degli apprendisti Ciceroni del Liceo Classico “Bernardino Telesio”, del Liceo Scientifico “G.B. Scorza” e del Liceo Statale “Lucrezia della Valle”. Gli studenti, offrendo anche diverse “sorprese”, illustreranno ai visitatori le origini di Cosenza nuova con la realizzazione di importanti opere, progettate fra il 1925 e il 1935, da famosi esponenti della cultura architettonica dell’epoca. Sara’ l’occasione per conoscere un patrimonio … a portata di mano, ma dalla storia spesso sconosciuta.

In particolare, saranno aperti la Banca Popolare Cosentina in Piazza Valdesi (attuale Soprintendenza B.A.P. Province Cosenza,Catanzaro e Crotone), esempio di neoclassicismo semplificato progettato dall’arch. G.B. Milani, progettista di importanti edifici romani, come il Rettorato e diverse Facolta’ della Sapienza; il Palazzo del Consiglio Provinciale dell’Economia Corporativa (attuale Camera di Commercio), la piu’ importante opera del Movimento Moderno nel Meridione, progettata dagli architetti Giorgio Calza-Bini e Mario De Renzi e dall’ing. Franco De Luca; ed il Regio Istituto Magistrale in Piazza Amendola (attuale Liceo Statale “Lucrezia della Valle”), primo esempio di razionalismo compiuto, opera dell’ing. Gualano. Gli edifici, nelle due giornate di sabato 23 e domenica 24, saranno aperti dalle 10 alle 13 e dalle 15,30 alle 19.