Fiore querela QuiCosenza e annuncia: ‘Sarò a Cosenza città in mano a massoni e centri sociali’

Dopo l’annunciata militarizzazione di Verbicaro rinviata l’inaugurazione della sede di Forza Nuova per un improvviso impegno dell’uomo che fu indagato per la strage di Bologna.

 

ROMA – La Segreteria Nazionale di Forza Nuova annuncia che Roberto Fiore è impossibilitato a presenziare all’inaugurazione della sezione di Verbicaro causa l’urgenza della sua presenza a Bruxelles per formalizzare l’avvenuta registrazione, in queste ore, del partito europeo APF di cui è presidente. “Sono costretto a rinviare l’ attesissima inaugurazione della sezione di Verbicaro al giorno 9 Gennaio – ha fatto sapere alla stampa – nella stessa giornata terrò anche una conferenza stampa a Cosenza, città per troppo tempo in mano alle consorterie massoniche e alla violenza dei centri sociali e che necessita di un risanamento morale, oltre che di una nuova classe politica”. “Queste imminenti vacanze saranno comunque una buona occasione per i cittadini di Verbicaro, apprezzeranno la pace natalizia senza avere le proprie auto danneggiate o le mura della città sporcate da scritte insulse. Sarà anche l’occasione adatta per il sindaco, potrà calmare le acque ed impedire che il suo mandato sia ricordato per la vacuità delle proprie affermazioni e l’ imprudenza dei suoi atti.

 

Sarà infine anche l’occasione per i centri sociali e RC di riflettere sulla propria ineffabile attualità politica e inquietante mancanza di idee e progetti”. “Se Forza Nuova è destinata a crescere – ha concluso Fiore – è sicuramente dovuto alla grave situazione in cui si trovano l’ Italia e la Calabria, ma anche al fallimento totale dell’attuale classe politica e all’ inconsistenza ideologica, umana e politica degli avversari”. Intanto il segretario nazionale di Forza Nuova Roberto Fiore ha dato mandato ai propri legali di procedere per il reato di diffamazione aggravata nei confronti del blog di informazione QuiCosenza per le gravissime diffamazioni contenute in un articolo comparso il 17 Dicembre a proposito dell’apertura della sede di FN a Verbicaro. L’ ufficio legale fa presente che negli anni moltissimi giornali e giornalisti sono stati condannati a pagare somme ingenti in riparazione del danno alla reputazione del segretario di Forza Nuova per le gravi calunnie e diffamazioni contenuti in articoli e servizi televisivi vari.

 

CLICCA QUI PER LEGGERE

L’ARTICOLO OGGETTO DI QUERELA