Comunità anziani a Casali del Manco, 14 ospiti e due operatori positivi

Preoccupa la situazione venuta a crearsi nella casa per anziani ‘L’incontro’. A Casali del Manco tamponi eseguiti prevalentemente a domicilio. Evitate lunghe file

 

CASALI DEL MANCO (CS) – Dopo il caso accertato di positività al coronavirus della titolare della comunità alloggio per anziani “L’incontro”, che si trova in località Spezzano Piccolo del Comune di Casali del Manco, si è in attesa di tutti i risultati ma, per il momento, sono già stati accertati 16 nuovi casi di contagio da Covid 19 all’interno della struttura. In particolare, si tratta di 14 anziani ospiti e due operatori della struttura, tutti asintomatici. Nel pomeriggio di oggi, i sanitari della task force dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, si recheranno nuovamente nella struttura per un nuovo controllo dello stato di salute degli anziani e per sostituire il personale positivo che dovrà osservare obbligatoriamente la quarantena domiciliare.

Il tracciamento dei contagi per Casali del Manco è avvenuto prevalentemente a domicilio, ovvero i sanitari si sono recati personalmente nelle abitazioni evitando così ai cittadini lunghe file in auto, come avvenuto invece per il drive-in, organizzato per il vicino comune di Spezzano della Sila. Un lavoro incessante e minuzioso quello messo in campo negli ultimi giorni dall’Asp di Cosenza che, lo ricordiamo, sta operando contemporaneamente su un cluster, quello della Presila, molto vasto e che collega Casali del Manco, Celico, Rende, Spezzano della Sila, il Tribunale di Cosenza e la direzione dell’Azienda ospedaliera.