Francesco Perri è il nuovo direttore del Conservatorio di Cosenza

Il Maestro Perri si insedierà a partire dal 1 Novembre prossimo. Sarà il 13° Direttore del Conservatorio

 

COSENZA – Francesco Perri è il 13° Direttore del Conservatorio di Musica “S. Giacomantonio” di Cosenza. Le elezioni si sono svolte il 31 luglio scorso ed hanno sancito in maniera inequivocabile il mandato al compositore cosentino. “Cosenza ha oggi una nuova opportunità – ha detto il maestro Perri – dobbiamo cercare tutti insieme delle strade da percorrere per riportare la musica al centro della nostra istituzione con un sguardo agli allievi ed al territorio”.


Il Maestro Perri si insedierà a partire dal 1 Novembre prossimo. Dopo aver conseguito gli studi classici a 16 anni si diploma in Composizione, Strumentazione, Pianoforte e in Direzione d’orchestra. Si laurea in DAMS ed in filosofia. E’ docente ordinario di Teoria della Musica presso il Conservatorio “S. Giacomantonio” di Cosenza. Svolge intensa attività di ricerca sperimentale nel campo della musica elettronica presso il D.A.M.S. dell’Università della Calabria per ciò che riguarda il campo musicale generativa ed automatismi musicali e presso l’University Parkside – Wisconsin (USA).


E’ giornalista pubblicista e critico musicale. E’ autore di numerosi saggi per ciò che riguarda la percezione musicale multimediale: Virtual (2014); Grave (2015); Le barriere del Volume (2016).
Come direttore d’orchestra ha al suo attivo circa 400 concerti in Italia e all’estero (Francia, Bulgaria, Canada, Germania, Argentina e Stati Uniti). Come critico musicale per la riscoperta del patrimonio musicale calabrese. Nel’99 è consulente musicale del “Giffoni Film Festival” ed alla Biennale di Cinematografia di Venezia nel 1998 e 1999. Ha composto musiche per il Teatro Noctu, per il Teatro sperimentale di Messina, per il Gruppo Strumentale Musica d’oggi di Roma, per l’Università di Parkside Winsconsin USA, per la Biennale d’arte del bambino di Treviso, per l’Orchestra Italiana di Arpe, per il Pontificio Consiglio della Cultura.
Nel 2012 fonda la casa di produzione FileinSonus dedicata alla musica da film ed audiovisivi digitali. Collabora in Officine della Comunicazione, Vatican Media, CVT e Rai.
“E’ stata una bella e forte emozione per chi, come me, ha studiato in questa istituzione e che lavora dal 2006. Il Conservatorio di Cosenza ha un forte potenziale e può diventare un elemento di forza . Ora dobbiamo lavorare tutti insieme con uno spirito nuovo. Le istituzioni devono essere vicine, dobbiamo avvicinare il territorio, dobbiamo creare sinergie. E’ una bella opportunità per tutti noi. Dobbiamo farcela”. Il Conservatorio di Cosenza quest’anno festeggia il 50° anniversario della sua fondazione e questa occasione “dovrà essere sfruttata al meglio per evidenziare una capacità imprenditoriale di coinvolgere ogni settore”.
Molto interessante la progettualità del M° Perri evidenziata con una comunicazione multimediale e che riflette una visione della musica che diventa produzione, e che si rivolge ad ampio raggio al mondo della imprenditoria. “Il territorio deve capire – ha detto Perri – e sostenere la musica ed il Conservatorio. Noi abbiamo una grande responsabilità. Siamo i medici dell’anima”.