Tecnici sanitari di radiologia medica, Commissione d’Albo: “Grazie ai nostri eroi invisibili”

“Un ringraziamento sentito per il lavoro che stanno svolgendo giorno dopo giorno nonostante la grave carenza di DPI, nonostante la stanchezza, nonostante il timore per questo nemico invisibile quale è il COVID-19″

 

COSENZA – Dopo la riflessione di Fabio Rubino, TSRM presso l’ospedale Pugliese di Catanzaro; anche Cosenza vuole ricordare e sottolineare l’importanza e il duro lavoro che sta svolgendo questa categoria professionale. Un ringraziamento particolare arriva proprio dalla Commissione d’Albo TSRM di Cosenza.

“A tutti i TSRM (Tecnici Sanitaridi Radiologia Medica) e in particolare a quelli afferenti al nostro Albo di Cosenza, la Commissione d’Albo TSRM di Cosenza – si legge in una nota del Presidente Giada Napoli – vuole rivolgere un ringraziamento sentito, per il lavoro che stanno svolgendo giorno dopo giorno nonostante la grave carenza di DPI, nonostante la stanchezza, nonostante il timore per questo nemico invisibile quale è il COVID-19.

Vogliamo ricordare l’importanza dei TSRM nel lavoro di equipe nei reparti di diagnostica per immagini non solo in questa particolare emergenza e sottolineare la loro presenza costante in prima linea nella fondamentale diagnosi di questo virus. Come ha affermato il Presidente della FNOTSRMPSTRP Alessandro Beux “La sanità non è fatta solamente da medici e infermieri, ci siamo anche noi”.

Perciò quando vi chiamano per un controllo RX o TC ad un paziente sospetto o conclamato Covid-19, mentre vi bardate per affrontare l’esame e avete timore di quello che accadrà durante la procedura, quando sarete in pensiero per l’esito dell’esame o del tampone al paziente che avete appena incontrato o trattato, quando vi svestirete dopo la procedura con attenzione e con il timore di contaminarvi per una manovra errata; pensate che siamo tutti lì con lo stesso obiettivo e con la nostra professionalità potremo farcela.

Dimostriamo che ci siamo che non siamo invisibili (come le radiazioni che usiamo ogni giorno) come si è sempre pensato ma parte fondamentale di un tutto che è la sanità. Solo ora potrete dimostrare che quello che fate non è solo un lavoro ma una vocazione, una missione. L’unico modo di fare un ottimo lavoro è amare quello che fai a prescindere dai riconoscimenti. Ancora Grazie a tutti colleghi. A nome della Commissione d’Albo TSRM di Cosenza.”