Emergenza coronavirus, Covelli “sospendere i tributi”

Il consigliere di minoranza del Comune di Cosenza chiede l’immediata sospensione del pagamento delle tasse comunali

COSENZA – Sospendere immediatamente il pagamento dei tributi, vista l’emergenza sanitaria in atto. Lo chiede in una nota Damiano Covelli, capogruppo del Partito democratico al Comune di Cosenza. Di seguito riportiamo le parti principali del testo a firma dal consigliere comunale Covelli.
“Il sindaco e la giunta senza ulteriori tentennamenti sospendano il pagamento delle tasse comunali. In un periodo di emergenza come quello che stiamo attraversando, – si legge nella nota – non servono selfie e passerelle ma serve al contrario, avere una amministrazione che capisca i problemi e che li affronti mettendo in campo tutte le energie possibili per aiutare i cittadini. In un momento critico come questo che vede la nostra città immobile e le saracinesche dei negozi abbassate, si devono assumere provvedimenti consequenziali. E’, invece, notizia di queste ore che al contrario di quanto sta accadendo in altre città e comuni, non si è proceduto ancora, alla sospensione del pagamento dei tributi e delle scadenze previste”.
“Una giunta immobile – scrive ancora Covelli – che non è stata convocata neanche per deliberare un contributo economico, così come chiesto da consiglieri comunali, associazioni, rappresentanti di Partiti, singoli cittadini, al fine di sostenere l’Ospedale dell’Annunziata permettendo ai sanitari di poter operare nelle condizioni di massima sicurezza acquistando i DPI e i macchinari necessari. Chiediamo quindi di agire con rapidità, tranquillizzando il più possibile le famiglie e non essere causa di ulteriori tensioni e paure. Per quanto ci riguarda, lo ribadiamo ancora una volta, noi siamo pronti a dare il nostro contributo per affrontare questo difficile momento”.