Rapina in un bar di Zumpano, misura revocata per il 37enne accusato del colpo

E’ stata revocata la misura cautelare per il 37enne cosentino accusato di aver compiuto la rapina avvenuta al bar Jimmy Valentine il 10 ottobre scorso

 

COSENZA –  Era stato arrestato lo scorso 21 ottobre con l’accusa di essere uno dei due autori del colpo ai danni del bar di Zumpano. Dopo aver ottenuto in un primo momento l’affievolimento della misura cautelare degli arresti domiciliari, al 37enne cosentino accusato del colpo, venne modificata la misura con l’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria. Il Gip di Cosenza ha infine revocato la misura cautelare in atto in accoglimento delle richieste difensive del legale dell’uomo, l’avvocato Emilia Francesca Aceto.

I fatti risalgono al 10 ottobre 2019 ai danni del bar Jimmy Valentine di Zumpano. Il presunto rapinatore, incensurato, nell’immediatezza del fatto aveva reso spontanee dichiarazioni ai Carabinieri, senza la presenza del suo difensore, confessando l’addebito ed era stato posto agli arresti domiciliari. Confessione, tuttavia, che non era stata ripetuta in sede di interrogatorio di garanzia davanti al Gip, dove alla presenza del suo difensore di fiducia e tutte le garanzie difensive previste dalla legge, l’interessato ha inteso esercitare il suo diritto a restare in silenzio.

Al 37enne è stata revocata la misura e le motivazioni principalmente evidenziate riguardano l’insussistenza dell’esigenza cautelare del pericolo di reiterazione di reati della stessa specie di quello per cui si procede e l’emergenza sanitaria da Covid 19  in atto, che esponeva l’indagato a pericolo di contagio, dovendo tutti i giorni recarsi dai Carabinieri per ottemperare all’obbligo di firma.