Blitz Arsenico, assemblea pubblica a Cosenza: “un disastro che riguarda tutti”

Si terrà domenica 24 febbraio alle ore 16:30 a Piazza XI Settembre un’assemblea pubblica promossa dal Movimento “Fridays for Future” di Cosenza

 

COSENZA – Una discussione con i vari comitati ambientali, associazioni, collettivi e singoli del disastro ambientale di Bisignano, delle emergenze calabresi e di ecomafie. La Consuleco Srl si occupa del trattamento di rifiuti speciali liquidi e fangosi, pericolosi e non pericolosi, attraverso una piattaforma di depurazione privata. Dalle indagini di queste settimane sono però emerse illeciti di cui la Consuleco si è fatta carico.

“I liquami nocivi per l’ambiente e la salute, infatti – scrive il Comitato – venivano clandestinamente sversati di notte nelle acque del fiume Mucone, che ora presenta un elevatissimo tasso di arsenico, nichel, cadmio e idrocarburi. Tutto ciò a discapito dei residenti della zona, che presentano una costante crescita di gravi patologie, e non solo. Poiché ricordiamo che il fiume Mucone percorre il territorio per ben 54 chilometri. Le sue acque si riversano nel lago Cecita (il più grande nell’altopiano della Sila) sfociando poi nel fiume Crati”.

“Questo disastro ambientale ci riguarda tutte e tutti. Non possiamo permettere ulteriori danneggiamenti del nostro patrimonio ambientale, non possiamo più permettere di ammalarci e morire a causa delle politiche scellerate di questo o quel privato di turno. Teniamo alta l’attenzione anche in vista della mobilitazione che i comitati bisignanesi chiameranno per i primi di marzo”.