Cosenza, inviata di Striscia la Notizia e troupe aggrediti finiscono in ospedale

L’inviata di Striscia la notizia stava realizzando un servizio sui parcheggiatori abusivi davanti lo stadio Marulla di Cosenza quando è stata aggredita insieme alla troupe da alcune persone finendo al pronto soccorso

.
COSENZA – La giornalista Erica Cunsolo, in arte “Erica senza K” e due operatori di “Striscia la notizia” sono stati aggrediti a Cosenza, nei pressi dello stadio “Marulla”, durante il derby Tra Cosenza e Crotone. A mettere in atto l’aggressione sono stati due giovani che sono stati identificati e denunciati dalla Polizia di Stato. “Non è stata una serata facile. Siamo all’ospedale di Cosenza perché mentre eravamo in azione per raccontare la presenza di parcheggiatori abusivi che gestiscono i parcheggi davanti allo stadio, è successo quello che non volevamo che accadesse. Alcuni di loro si sono avventati sulla troupe. Ci sono stati calci e pugni con attrezzature rotte. Stiamo bene anche se stiamo facendo degli accertamenti e vedrete tutto nella puntata di Striscia la notizia”. 

A raccontare l’accaduto è stata proprio l’inviata calabrese di Striscia la notizia Erica senza K. Insieme a due operatori si trovavano intorno alle 20,30 nei pressi dello stadio “San Vito Marulla” di Cosenza per realizzare ieri sera un servizio sui parcheggiatori abusivi che si affollano nei pressi della struttura sportiva durante le partite. Mentre stavano effettuando le riprese sono stati aggrediti a calci e pugni finendo in ospedale. La prognosi per i due operatori e l’inviata è di sette giorni. Da referto medico Erica ha rimediato “cervicalgia e lombalgia postraumatica”, oltre a una distorsione al ginocchio e alla caviglia sinistra. I due cameraman, Ciro e Simone, hanno rimediato rispettivamente: trauma mandibolare, distorsione cervicale, contusione lombare e distorsione al ginocchio destro uno; distorsione cervicale, trauma cranico e contusione alla coscia sinistra l’altro.

La situazione  – scrivono – è degenerata nel giro di pochi istanti, quando Erica ha provato a chiedere spiegazioni ad alcune di queste persone sul loro operato. Uno di loro si è avventato sui nostri collaboratori per evitare di essere ripreso e tenendo per la gola uno dei cameraman lo ha sbattuto contro alcune auto e strattonando la nostra inviata danneggiando il microfono e le attrezzature. La colluttazione  – concludono – è durata solo pochi minuti. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine che erano nei pressi dello stadio. Hanno bloccato gli aggressori e acquisiranno le immagini realizzate dalla nostra troupe. Il servizio completo andrà in onda questa sera.