Il Natale dei carabinieri forestali con i piccoli degenti dell’Annunziata

Ad allietare il Natale dei piccoli pazienti dell’ospedale di Cosenza è arrivato Babbo Natale, accompagnato da aiutanti molto speciali: i carabinieri forestali del Comando di Cosenza

 

COSENZA  – I piccoli degenti dell’ospedale dell’Annunziata hanno vissuto un Natale davvero particolare con l’arrivo di Babbo Natale, accompagnato dai carabinieri forestali del reparto Carabinieri Biodiversità di Cosenza, guidati dal comandante, il ten. col. Gaetano Gorpia.

“La felice iniziativa – è scritto in una nota – assume infatti il significato di una giornata speciale di educazione ambientale e solidarietà, vissuta in maniera intensa e particolare dal personale militare e dalle maestranze operaie del Cupone presso i reparti di medicina pediatrica, chirurgia pediatrica e pronto soccorso pediatrico dell’Ospedale Civile dell’Annunziata, intesa  ad avvicinare alla biodiversità i bambini ricoverati e il personale sanitario del nosocomio cittadino. L’educazione ambientale è una mission propria dei Carabinieri Forestali, è un’attività diretta a prevenire condotte che mettano in pericolo l’ambiente e la salute. Le attività proposte ai bambini sono caratterizzate da grande impatto emozionale e tendono a generare una particolare empatia con la natura e con l’Arma. Protagonisti di tali attività sono gli operatori di educazione ambientale del Reparto Carabinieri per la Biodiversità di Cosenza che vede coinvolto in primo luogo il “mondo della scuola”, dall’infanzia fino all’università. Attività di “educazione permanente” sono poi rivolte sia alla formazione dei volontari delle associazioni ambientaliste, sia all’aggiornamento degli insegnanti”.