La denuncia – Ennesimo grave episodio nell’area dell’autostazione di Cosenza

Gino Mastrandrea, presidente dell’associazione Brutia Commercianti “nuovo grave episodio. Presa a calci un’auto parcheggiata e rovesciati diversi vasi di piante davanti un negozio”

.

COSENZA – Si torna a parlare delle gravi problematiche legate all’autostazione di Cosenza ed in particolare di un grave atto vandalico avvenuto nella giornata di ieri e segnalato oggi dall’associazione Brutia Commercianti. Con una nota a firma del presidente Gino Mastrandrea ” l’associazione – si legge – è costretta a denunciare un ennesimo grave episodio, avvenuto nell’area dell’autostazione di Cosenza, come da tempo segnala anche la FAISA-CONFAIL”  (dopo il rinvio della scorsa settimana è stato chiesto anche un consiglio comunale straordinario prima di Natale per affrontare la questione dell’autostazione n.d.r.)

“Nel tardo pomeriggio di domenica, primo dicembre, sono stati rovesciati numerosi e pesanti vasi contenenti piante, di proprietà del negozio Mara abbigliamento ed è stata presa a calci sulla fiancata un’autovettura parcheggiata nei pressi dell’esercizio commerciale che ha riportato dei danni. Siamo a conoscenza di alcune telecamere che monitorano la zona – scrive nella nota il presidente dell’associazione – alcune delle quali sono state installate nei giorni scorsi . Ci chiedevamo, quindi, se le stesse siano funzionanti e quindi in grado di fornirci le generalità del responsabile. Questi sono, senz’altro, atti gravi e preoccupanti ma non aspettiamo che succeda qualcosa di ancora più grave per prendere dei provvedimenti come al solito si fa in Italia. Ricordo ancora una volta – conclude il presidente – che prevenire è meglio che curare”.