ASCOLTA RLB LIVE
Search

La lettera degli studenti del Telesio: “disparità nei costi su abbonamenti Amaco”

A scrivere sono Giorgio Paolo Acciardi neo eletto nell’Organo di Garanzia studenti, Marco De Santis e Christian Guarascio neo eletti nella Consulta Provinciale Studenti

 

COSENZA – I tre alunni del Liceo Classico Bernardino Telesio di Cosenza hanno trasmesso nei giorni scorsi, tramite raccomandata, una lettera all’attenzione del Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, dell’Assessore alla Mobilità Sostenibile del Comune di Cosenza, Michelangelo Spataro ed al Presidente della Commissione Trasporti, Gisberto Spadafora.

Nella missiva viene sottolineata “la diversità di trattamento riservata a molti alunni delle scuole cittadine con riferimento alle tariffe relative all’abbonamento annuale ai mezzi pubblici di trasporto. I tre rappresentanti degli studenti, nel ricordare che alcuni alunni hanno sostenuto per l’acquisto dell’abbonamento Amaco un costo di euro 51 euro e molti altri un esborso di euro 151 euro, hanno evidenziato come tale circostanza – oltre a rappresentare un aggravio di spesa per molte famiglie, che già affrontano importanti costi per l’istruzione dei propri figli – non incoraggi le giovani generazioni all’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici e non concorra ad incentivare la diffusione della cultura della mobilità sostenibile in città e nell’area urbana”.

“Considerate le giustificazioni fornite dal Comune di Cosenza – concludono – circa l’impossibilità di garantire l’erogazione del contributo a tutti gli alunni per carenza di fondi, i tre studenti hanno poi rivolto il loro pensiero all’on.le Mario Oliverio che avendo, con altri, promosso la realizzazione della rete metrotranvia proprio per costruire una città più “ verde” avrebbe potuto, anche con riferimento alla vicenda degli abbonamenti Amaco, raggiungere un’identità di intenti con il Comune di Cosenza per una Calabria più sociale e più vicina ai cittadini”.