ASCOLTA RLB LIVE
Search

occhiuto

Tensione tra Lega Cosenza e commissario: «No alle minacce dei fratelli Occhiuto»

Maximiliano Granata: «Bisogna ringraziare il sindaco di Cosenza per la sua discesa in campo»

 

COSENZA – “La Calabria non ha bisogno delle minacce dei signori Occhiuto. Ha bisogno di lavoro, onestà, buoni ospedali, strade sicure e meno clandestini. Vogliamo mandare a casa la sinistra e guardare al futuro. Tantissimi calabresi ci chiedono di tenere duro e noi lo faremo per loro. Il centrodestra è compatto sicuramente, ma guardando al futuro”. Lo afferma, in una dichiarazione, Cristian Invernizzi, deputato e commissario della Lega in Calabria.

 

LA RISPOSTA DA COSENZA

«Farneticante la dichiarazione di Invernizzi (Lega), altro che minacce, – scrive in una nota Maximiliano Granata fratello del consigliere comunale leghista Vincenzo Granata, presidente Associazione Legalità Democratica – bisogna ringraziare Mario Occhiuto per la sua discesa in campo. Con la gestione del commissario Invernizzi, riscontriamo un risultato deludente nel comune di Rende con il risultato dell’ 1,4 %, la mancata presentazione della Lista nel comune di Gioia Tauro e oggi quella di Lamezia Terme e Cassano allo Jonio. Il deputato Cristian Invernizzi da Bergamo si vede poco o nulla e ha creato un certo malcontento nella base che di fatto è stata silenziata.

 

 

I leghisti della prima ora sono stati quasi tutti messi da parte per far spazio a gente inesistente sul territorio. Non mi sembra che Cristian Invernizzi si sia mai occupato dei reali problemi dei calabresi proponendo proposte e soluzioni  alle mille problematiche presenti sul tappeto . Vieppiù, non mi sembra che Invernizzi , abbia mai difeso Matteo Salvini per le dichiarazioni di Nicola Morra , dei sinistri e degli antagonisti . Invernizzi è abituato a far politica non conoscendo la Calabria e non ascoltando la base della Lega che oggi rischia il default. A mio avviso Mario Occhiuto, candidato unitario, è l’unico in grado di garantire la vittoria del centro destra».

 

 

 

Regionali, Lega su Occhiuto candidato: «i nostri auguri ma non lo sosteniamo »

 

Regionali, Occhiuto sul “No” della Lega: «andiamo avanti, non è una difficoltà»