ASCOLTA RLB LIVE
Search

Cosenza in piazza contro i bombardamenti turchi in Siria

Il premier turco Erdogan pronto ad accogliere e rimettere in libertà 70mila miliziani dell’ISIS

 

COSENZA – «La Turchia ha dato il via all’attacco militare nei confronti dei territori della Siria del Nord e dell’Est. Offensiva diretta a colpire il processo rivoluzionario, che si sviluppa nella striscia di terra chiamata Rojava, – denuncia in una nota Rete Kurdistan Cosenza – basato sul protagonismo politico, sociale e militare delle donne e sul pluralismo e la coesistenza tra le innumerevoli specificità etnico-religiose che compongono la Siria. Altrettanto preoccupante è l’accordo riguardante i circa 70mila ex-miliziani dell’Isis, catturati dalle forze democratiche siriane (FDS) e, che potrebbero ora passare sotto la responsabilità turca ed essere liberati. Proprio il sultano turco Erdogan in questi anni ne ha favorito gli spostamenti, e armato i gruppi. In tutto il mondo si susseguono iniziative e manifestazioni per condannare l’ennesima drammatica guerra e il silenzio complice dell’Italia e dell’UE, a Cosenza l’appuntamento è domenica 13 ottobre dalle 17:00 in Piazza XI Settembre. Condanniamo la violenza turca. Difendiamo il Rojava».