Cosenza: Morra diserta l’assemblea in Confindustria: «non incontro indagati»

Il riferimento è al sindaco ed al governatore della Calabria. Per questo motivo il presidente della Commissione Parlamentare Antimafia Nicola Morra ha disertato l’aula di Confindustria Cosenza

 

COSENZA – “Ho telefono al presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, avvisandolo che non sarei andato all’Assemblea 2019 in programma a Cosenza in occasione del passaggio di consegne tra il vecchio e nuovo presidente della locale associazione degli industriali”.

“Perché avrei dovuto partecipare con il mio attuale sindaco, che ambisce ad essere il candidato alla presidenza della Regione ma è prescritto ed indagato, e con il governatore della Calabria interessato da altre vicende? Ho difficoltà e non mi siedo con soggetti che non solo sono indagati ma anche prescritti, e hanno sul capo la richiesta di rinvio a giudizio“.  Il Presidente della Commissione Antimafia Morra ha spiegato le sue ragioni a Caserta nel corso di un meeting antimafia.

Se per Confindustria questo non è un problema, ne prendo atto. Il vero problema è che il tessuto produttivo non riesce più a capire che o si sta con il bianco o con il nero, perché con il nero non si scherza. Questo è un Paese – ha aggiunto Morra – dove per questioni culturali c’è una certa indulgenza, che purtroppo è diventata quotidiana”.