Nuovo crollo a Cosenza Vecchia, famiglia evacuata

Il proprietario dovrà sistemare o demolire il palazzo

 

COSENZA – Paura nel centro storico di Cosenza. In un palazzo disabitato in via Messer D’Andrea nel quartiere Santa Lucia un solaio è crollato. Si tratta dell’edificio che nel 2016 fu interessato da un incendio ed evacuato dalla Protezione Civile. Da allora per la sua messa in sicurezza è stato fatto ben poco. Sul posto, è intervenuto il Nucleo Decoro Urbano con gli specialisti della polizia Ambientale e Protezione Civile coordinate dagli Ispettori Tavernise Luca e Donato Daniele. Prontamente informato il Comandante della Polizia Municipale Giuseppe Bruno ed il Sindaco Mario Occhiuto è stata disposta l’emergenza abitativa per una familiare residente in uno dei fabbricati adiacenti al palazzo.

 

 

I Vigili del Fuoco hanno dichiarato l’intero stabile a rischio crollo e l’amministrazione comunale si è prodigata per emanare le ordinanze sindacali che interdicono il transito nei pressi della struttura e per l’accoglienza della famiglia sgomberata che è stata trasferita in un albergo del centro città. L’area resterà transennata anche con l’utilizzo di New Jersey per scongiurare che un ulteriore crollo della struttura arrechi danno alle cose e alle persone. Un intervento che, dopo la segnalazione giunta alla Centrale Operativa della Polizia Municipale, con il coordinamento del Comandante Bruno, ha visto protagonista, nel giro di minuti, l’intera macchina dell’emergenza e dei soccorsi. Il palazzo risulta essere di proprietà di un privato che a partire da oggi, a seguito dell’apposita ordinanza, dovrà provvedere alla messa in sicurezza o alla sua demolizione.