ASCOLTA RLB LIVE
Search

Ambulanze contromano per raggiungere il Pronto Soccorso di Cosenza

Corsia preferenziale ‘fantasma’

 

COSENZA – Paradossi della viabilità cosentina. Tra le molteplici difficoltà in cui operano le ambulanze della provincia di Cosenza c’è quella di raggiungere l’entrata del pronto soccorso dell’Ospedale Civile. Il traffico perenne su via Misasi impedisce di seguire il percorso classico per approdare ai cancelli di via Zara, attraversando da viale della Repubblica, in tempi celeri. Per questo motivo i mezzi di soccorso sono autorizzati ad imboccare contromano la strada che affaccia su piazza Cappello. Spesso però il tratto riservato alle auto private è occupato da cittadini che, in barba ai divieti di sosta presenti, continuano a parcheggiare sul lato sinistro tra la clinica Scarnati e l’incrocio. Ciò impone alle vetture a viaggiare al centro della carreggiata e trovarsi di fronte le ambulanze che in emergenza sfrecciano controsenso.

 

 

Nessun cordolo delimita la corsia riservata ai mezzi di soccorso a parte un piccolo cartello che indica il doppio senso di marcia e la segnaletica orizzontale costituita da una sbiadita striscia gialla invisibile nella maggior parte del tratto interessato dal passaggio delle ambulanze. Il 118 ha richiesto alla Polizia Municipale di segnalare meglio la corsia, ma nessun provvedimento è stato ad oggi posto in essere. Eppure ogni giorno, tutte le ambulanze che percorrono contromano via Zara sono costrette ad acrobatiche manovre per scongiurare scontri frontali con le auto che arrivano dal senso di marcia opposto. Un rischio non solo per gli automobilisti, ma anche per i pazienti e il personale sanitario a bordo.