ASCOLTA RLB LIVE
Search

Cosenza, investito il ciclista Pozzovivo. Sarà operato stasera, addio Vuelta

Investito mentre si allenava in bici è stato prontamente soccorso dai sanitari del 118, stabilizzato e trasferito presso il Pronto soccorso dell’Annunziata. Per il ciclista fatture multiple e un’operazione programmata per stasera che non gli permetteranno di gareggiare alla Vuelta spagnola

 

 

COSENZA – E’ stato investito mentre era in sella alla sua bici, durante un allenamento, Domenico Pozzovivo, 36 anni ciclista su strada italiano che corre per il team Bahrain-Merida. Scalatore e corridore da corse a tappe, è professionista dal 2005. È il primo ciclista lucano della storia ad avere partecipato al Giro d’Italia, al Tour de France ed alla Vuelta.

Il 36enne stava percorrendo la strada che conduce a Laurignano, frazione di Dipignano, quando all’altezza dell’incrocio con la strada che conduce a Mendicino un’autovettura Fiat Grande Punto lo ha investito in pieno. Il ciclista è rimasto dolorante a terra senza riuscire a muoversi. L’automobilista ha subito richiesto l’intervento dei 118. I sanitari a bordo dell’ambulanza sono intervenuti nell’immediato giungendo sul posto in una manciata di minuti. Con professionalità hanno stabilizzato il ciclista prestando le prime cure. Dopo avere allertato i medici del Pronto soccorso sono partiti alla volta dell’ospedale civile dell’Annunziata dove attualmente il ciclista è ricoverato e sottoposto ad una serie di esami per verificare il quadro clinico.

Risultati immagini per Pozzovivo

Sarà operato stasera, addio Vuelta

Lo scalatore e storico gregario di Vincenzo Nibali è stato sempre cosciente. Ha riportato fratture a 6 coste del lato sinistro con pneumotorace, a ulna e radio dell’avambraccio destro, tibia e perone di gamba destra. Necessario l’intervento chirurgico programmato per stasera che sarà effettuato dal primario del reparto di ortopedia Gualtiero Cipparrone. Reduce dal Tour della Polonia era in preparazione per la Vuelta prevista per la prossima settimana alla quale non potrà gareggiare.