ASCOLTA RLB LIVE
Search

Cataste di rifiuti e topi all’ultimo lotto di via Popilia (FOTO)

Negli scorsi giorni ignoti hanno dato alle fiamme alcuni cumuli di spazzatura

 

COSENZA – Immondizia in fiamme all’Ultimo Lotto di via Popilia. Ignoti hanno appiccato il fuoco ad almeno due delle cataste di rifiuti che si trovano sparse in diversi punti del quartiere. L’incendio è divampato ad inizio settimana tra le palazzine senza arrecare danni a cose o persone, sprigionando un fumo maleodorante. Un probabile, quanto ingiustificabile, gesto di disperazione per un problema che lamentano da tempo sia i residenti che rispettano la differenziata, sia gli stessi che gettano tutto in strada senza criterio. La scarsa igiene infatti preoccupa chi ha bimbi che giocano in cortile, ma anche gli anziani. “C’è una porcheria” affermano all’unanimità in piazza Ranieri, che è una delle zone tra le più pulite. “Ho 70 anni e – spiega una signora – e alla sera con i vicini scendiamo giù per prendere un po’ di fresco  e i ratti ci camminano tra i piedi. Non è giusto, va preso un rimedio“. “Abitiamo qui da anni –sostiene un’altra anziana – e non abbiamo mai visto così tanti topi”.

 

 

Chiunque voglia uscire di casa infatti deve assistere al passeggio di panciuti roditori tra le buste lasciate putrefare al sole. Entrano ed escono dai cumuli accatastati ai bordi della strada. Alcune panchine sono ‘occupate’ dalla spazzatura tra cui, per sedersi, bisogna farsi spazio. Lo spazzamento che ogni mattina le cooperative effettuano nel quartiere viene vanificato in poche ore. Basta qualche timida raffica di vento a sparpagliare la spazzatura che si trova ai bordi delle strade. I cosentini dell’Ultimo Lotto di via Popilia da tempo chiedono che venga allestita un’isola ecologica (magari con la raccolta differenziata) in modo che la spazzatura possa essere gettata in un unico posto. Dal suo canto Ecologia Oggi provvede periodicamente alle bonifiche su mandato del Comune di Cosenza. Questa mattina un camion ha raccolto parte della collinetta di immondizia ieri è incendiata. Dopo aver riempito il cassone fino al limite della capienza è andato via.