ASCOLTA RLB LIVE
Search

Cosenza, 205° anno fondazione dei Carabinieri. Mostra fotografica a Palazzo Arnone

Domani, mercoledì 5 giugno anche a Cosenza l’Arma festeggia il “proprio” compleanno. L’obiettivo è suggellare il forte legame esistente tra la CittĂ  e i Carabinieri. A Palazzo Arnone verrĂ  inaugurata, la mostra fotografica dal titolo “1948-2018. I Carabinieri negli anni della Costituzione”

 

COSENZA – SarĂ  celebrato domani il compleanno dei Carabinieri nel 205° annuale della fondazione dell’Arma, tradizionalmente fatto coincidere con la concessione della prima Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Bandiera di Guerra, decretata il 5 giugno 1920 per il contributo dei Carabinieri durante la Prima Guerra Mondiale. A Cosenza, alle ore 10.30, nell’antico e suggestivo Palazzo Arnone, alla presenza della massime AutoritĂ  provinciali e cittadine, sarĂ  celebrato il 205° Annuale della fondazione dell’Arma dei Carabinieri. Una storia, quelli dei Carabinieri, che si perpetua, immutata nei valori, nelle tradizioni e nella missione, da quel lontano 13 luglio 1814, giorno di istituzione della “Benemerita”. A presiedere la cerimonia sarĂ  il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Cosenza, tenente colonnello Piero Sutera. Una ricorrenza che vuole anche suggellare il forte legame esistente tra la CittĂ  e i Carabinieri, che da piĂą di due secoli onorano il giuramento di fedeltĂ  alla Repubblica ed agli Italiani.

Mostra fotografica “1948-2018. I Carabinieri negli anni della Costituzione”

Proprio nelle celebrazioni del 205° anno di fondazione dell’Arma, alla presenza delle massime AutoritĂ  civili e militari verrĂ  inaugurata a Palazzo Arnone, la mostra fotografica dal titolo “1948-2018. I Carabinieri negli anni della Costituzione”, tratta dall’omonimo volume pubblicato lo scorso anno dall’Ente Editoriale dell’Arma dei Carabinieri, in collaborazione con l’agenzia di stampa Ansa. Un’iniziativa ideata e strutturata, giorno dopo giorno, grazie al lavoro paziente e certosino svolto dai Carabinieri del Comando Provinciale di Cosenza, d’intesa con il Polo Museale della Calabria.

Gli scatti esposti nei preziosi saloni di Palazzo Arnone ripercorrono gli eventi più significativi della storia d’Italia degli ultimi settant’anni. Un percorso guidato dalla potenza narrativa delle fotografie immortalate dai fotoreporter che, con la loro professionalità ed il loro sacrificio, hanno saputo fermare il tempo – come diceva la vincitrice del premio Pulitzer, Renee Bayer – offrendo a chi le osserva la possibilità di riflettere, reagire, provare emozioni. La forza di immagini che entrano nella storia e rimangono impresse nella coscienza collettiva.

Le stesse vibranti emozioni che i visitatori di questa mostra proveranno dinanzi alle decine di fotogrammi, che testimoniano, decennio dopo decennio, le tappe fondamentali della vita della nostra Patria.  Dal primo scatto in bianco e nero risalente al 12 maggio 1948 che ritrae Luigi Einaudi scortato dai Corazzieri dopo il giuramento come Presidente della Repubblica sino ad arrivare ai fatti di sangue più crudi, alle drammatiche calamità, agli arresti più importanti ed alle celebrazioni più significative. Immagini evocative che, nel cristallizzare i sentimenti del momento, mostrano sempre, in primo piano o sullo sfondo, le uniformi dei Carabinieri: militari animati da una fede istintiva e profonda, guidati da un incrollabile senso di giustizia, sorretti da salde radici e da un patrimonio morale inesauribile. Scatti che testimoniano in modo evidente il profondo legame che, ormai da 205 anni, unisce gli Italiani all’Arma dei Carabinieri.